Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE D - Cjarlins, ancora un pareggio, un signor pareggio

Al Mario Berti di Caldiero, contro una tra le squadre più in forma del campionato, la compagine friulana si esprime in maniera convincente, mettendo in mostra ulteriori progressi. La traversa dice di no a Forestan...

CALDIERO TERME - CJARLINS MUZANE 0-0

CALDIERO TERME: Alderighi, Burato, Baldni, Filiciotto, Rossi, Andreis, Martone (50' Marastani), Viviani, Peli (64' Proch), Manarin (73' Boldini), Cherubin. A disposizione di Cristian Soave: Tebaldi, Bernardinello, Rigo, N'Ze Marcus, Laperni, Zanassi.

CJARLINS MUZANE: Moro, Ndoj, De Agostini, Beltrame, Gigli, Tobanelli, Forestan, Longato (83' Spetic), Butti (83' Palmegiano), Buratto, Tonelli (85' Sautto). A disposizione di Nicola Princivalli: Asquini, Zuliani, Tonizzo, Pucci, Radujko, Volas.

ARBITRO: Alessandro Gresia (Piacenza). Assistenti: Bruno Galigari (Sondrio) e Stefano Cossovich (Varese).

NOTE - Ammmoniti: Filiciotto (16'), Gigli (40'), Longato (54'), Butti (82'). Corner: 6-0 per il Cjarlins Muzane. Recuperi: 1' e 3'.

Caldiero Terme. Non cambia il risultato per il Cjarlins Muzane, al quarto pareggio di fila. Eppure la squadra di Nicola Princivalli al Mario Berti, fortino del lanciatissimo Caldiero, compie un altro passo in avanti sotto il profilo della prestazione e, per una volta, non subisce gol. E' mancato qualcosa in fase conclusiva ai friulani per imporsi, come ai padroni di casa: del resto erano squalificati i due capocannonieri, Zerbato da una parte, e Bussi dall'altra. 
E' stata una signora partita quella vista oggi; due squadre solide, preparate, organizzate, che si sono affrontate cercando costantemente di colpire, ma mantenendo le dovute coperture difensive. Anche sotto l'aspetto agonistico il match è stato di buon livello, con giocatori che non si sono mai tirati indietro nel contrastare e battagliare con gli avversari. 
Il risultato finale può essere considerato giusto, anche se ai punti è stato il Cjarlins Muzane a risultare complessivamente più pericoloso; la squadra di Princivalli ha sofferto nei primi 15' il superiore giro-palla di quella di Soave, e ha concesso qualcosina nell'ultimo spicchio di match. Ma nell'abbondante ora centrale di partita sono stati gli ospiti a esprimersi in maniera più convincente e incisiva. Il dato dei corner (6-0 per il Cjarlins) fotografa questa complessiva e relativa superiorità, che però non si è riflessa nel risultato finale. 
Si parte ed è subito pressing, con il Cjarlins Muzane che va a caccia, anche ferocemente, del pallone; il Caldiero è bravissimo nel disimpegnarsi, nel muovere il cuoio e rovesciare il fronte d'attacco senza dare punti di riferimento a De Agostini e soci. Al 6' Moro in presa bassa sbroglia una situazione potenzialmente pericolosa. Al 15' Mararin arma la girata di Peli, Moro fa buona guardia.
Pian piano lievita la squadra friulana, che comincia a spingere sugli esterni e a guadagnare metri e profondità. Al 23' si registra un'azione insistita del Cjarlins, De Agostini va al traversone, da posizione defilata Forestan conclude, il pallone viene deviato in corner da un avversario. De Agostini è una spina nello schieramento difensivo di Soave: per due volte l'esterno sinistro va al cross, non ne scaturiscono occasioni da gol. Al 34' duettano brillantemente Tonelli e Longato, la conclusione del primo risulta alta sopra la traversa. Al 36' ospiti vicini al vantaggio: Butti, proposto da punta centrale, va all'incornata e la sua deviazione termina appena a lato. 
Insiste il Cjarlins Muzane: al 42' De Agostini galoppa sulla fascia sinistra, innesca Longato, conclusione forte e centrale, Alderighi si rifugia in corner. 

Ripresa. Il Caldiero parte forte, cerca di cambiare l'inerzia della gara. Ma sono gli ospiti a rendersi più pericolosi. Al 51' il rasoterra di Longato non inquadra lo specchio, al 57' la rimessa laterale di De Agostini trova Buratto, che con la punta del piede scodella in area un pallone su cui s'avventa Forestan, la cui perentoriaq stoccata si infrange sulla traversa. 
Al 61' il Cjarlins ci prova su schema da calcio di punizione, nel proseguo dell'azione Buratto calcia dal limite, ma il tiro è deviato in angolo da un difensore. Corre ai ripari Soave cambiando l'attacco, e le ultime due occasioni del match sono per il Caldiero: al 72' Boldini si gira nel cuore dell'area ma la soluzione non è precisa, mentre all'81' Tobanelli si fa scavalcare dal pallone, Marastani può calciare in porta, Moro però si oppone con bravura salvando i suoi dalla beffa. 
Nel finale Princivalli getta nella mischia Spetic, il giovanissimo Palmegiano e Sautto, e si giunge fino all'epilogo senza ulteriori scossoni. Questo però è uno 0-0 che vale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07388 secondi