Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


TRIESTINA - Al "Renato Curi" una sfida da play-off

Seconda trasferta impegnativa per la truppa di Pillon. A Perugia per riscattare il rovescio di mercoledì. Offredi: «Dobbiamo fare il meglio possibile in queste ultime partite». Mensah: «Cercheremo di rifarci, spesso diamo il massimo con le big»

Una Triestina, alle prese con una certa stanchezza mentale e fisica, deve fare i conti con la seconda lunga trasferta in pullman in pochi giorni. Dopo il recupero di mercoledì a San Benedetto del Tronto, l'Unione rende visita alla corazzata Perugia, ancora in corsa per la prima piazza e che alcuni addetti ai lavori ritengono meglio attrezzata della capolista Padova. In Umbria si giocherà alle 15 domenicali in diretta su Elevensports, Sky 255 e su radio Attività (previsto pure lo streaming audio sul sito dell'emittente radiofonica). La gara, valevole per la 16ª tappa di ritorno del girone B di serie C, sarà diretta da Paride Tremolada di Monza (con lui un successo, un pari e uno stop per il team di Trieste), mentre le bandierine saranno manovrate da Salvatore Emilio Buonocore di Marsala e da Francesco Rizzotto di Roma 2 e il ruolo di quarto ufficiale sarà ricoperto da Eduart Pashuku di Albano Laziale.

Il tecnico Pillon ha a disposizione il regista Giorico e l'attaccante Petrella, che però non hanno l'autonomia per l'intera sfida. Out invece i soliti Struna, Paulinho, Filippini, Ioime, Brivio e Procaccio.
Così il portiere rossoalabardato Daniel Offredi a partire ancora dall'impegno infrasettimanale e quindi sull'immediato match: «Nel primo tempo avevamo la partita in mano e l’abbiamo gestita, nel secondo tempo siamo arrivati spesso tardi sul portatore di palla. Sapevamo che la Sambenedettese avrebbe messo grande foga in campo, il mister ci aveva avvisato. Questa partita era importante anche per accorciare sul Modena davanti a noi, purtroppo è andata male, ma ora ci aspetta il Perugia. Ci restano le ultime partite, in cui dobbiamo fare il meglio possibile in vista dei play-off. Non solo per i risultati, ma anche sul piano del gioco, ci darebbe più forza e consapevolezza per affrontare questi impegni».
E l'attaccante Davis Mensah: «Cercheremo di rifarci nel nuovo incontro. C’è tanta rabbia, ma ci sono altre quattro partite e magari a Perugia daremo il massimo. Spesso diamo il meglio di noi con le big».

Massimo Laudani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08376 secondi