Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PORDENONE - Secondo centro WEPN a San Giorgio di Nogaro

La sede dell'istituto di formazione, da anni luogo chiave della Sangiorgina, si avvarrà della partnership con Vitis Rauscedo. Il presidente amaranto Venturini accoglie con entusiasmo la notizia: "La nostra collaborazione compie un salto di qualità davvero importante". Gli fa eco anche il responsabile del settore giovanile neroverde, Denis Fiorin: "Entusiasti di intensificare il nostro rapporto con un club di grandi valori, che conosciamo molto bene"

Il Pordenone Calcio ha scelto la sede del secondo centro di formazione WEPN. Sarà San Giorgio di Nogaro, in provincia di Udine, dove da anni la Sangiorgina - già fra le 42 realtà del progetto affiliazioni neroverde - rappresenta un punto di riferimento nella crescita ed educazione dei giovani calciatori. Si tratta del secondo centro di formazione, progetto che si avvale della partnership con Vitis Rauscedo, dopo quello attivato con l'Eclisse Carenipievigina a Pieve di Soligo.

«La nostra collaborazione con il Pordenone, avviata nel 2016/2017, compie un salto di qualità davvero importante - afferma il presidente della Sangiorgina Franco Michele Venturini -. Un “regalo” speciale per il Centenario alla nostra organizzazione, ma soprattutto ai nostri ragazzi e alle loro famiglie nell’attesa di riprendere l’attività a pieno ritmo sui campi. Già vedere oggi atleti cresciuti da noi vestire la maglia neroverde nei campionati nazionali è motivo di grande orgoglio. Con il centro di formazione, la nostra proposta di scuola calcio elite sarà sempre migliore: sotto l’aspetto tecnico e qualitativo quanto sotto l’aspetto socio-educativo».

Particolare soddisfazione anche in casa Pordenone Calcio: «Si tratta del primo centro nella nostra regione dopo quello in Veneto con l’Eclisse Carenipievigina - dichiara il responsabile del Settore giovanile Denis Fiorin -. Siamo entusiasti di intensificare la collaborazione con un club che conosciamo molto bene e di grandi valori. Una società che ha nel dna l'attenzione per il vivaio, la crescita personale e calcistica dei ragazzi».

Nella foto allegata, da sinistra, il presidente della Sangiorgina Franco Michele Venturini e il responsabile del Settore giovanile del Pordenone Denis Fiorin.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08493 secondi