Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PORDENONE - Domizzi: «All'obiettivo ci stiamo arrivando»

In conferenza stampa il tecnico dei neroverdi fa il pompiere: «La salvezza non è ancora vicina, i ragazzi devono prima recuperare energie. Avevamo bisogno di questa vittoria. Ciurria? Non deve pensare ad essere stanco»

Una vittoria di platino al termine di una partita intensa quella conquistata dal Pordenone al “Teghil” di Lignano sul Frosinone per 2-0. Mister Maurizio Domizzi così analizza il match: «E’ un successo fondamentale per aver ottenuto i tre punti con i quali ci permettono di mantenere un certo margine da chi ci sta dietro, ossia dall’Ascoli ed allontanarci di tre lunghezze da Cosenza e Reggiana. Ma avevamo bisogno di questa vittoria per continuare a convincere i ragazzi che stanno facendo bene, così come ero convinto dopo Cremona dove avevo visto una squadra in forma».

Quanto più vicino ora vede l’obiettivo salvezza?
«Non è ancora vicinissimo, ma ci stiamo arrivando. E pur vero che abbiamo una partita da recuperare ma è sempre una partita da giocare e vincere, ma son contento a prescindere. Adesso i ragazzi devono recuperare energie e non pensare alla prossima partita. Di questo me ne occupo io».

Come contro l’Entella, due gol ravvicinati. Ha trasmesso alla squadra questo comandamento di chiuderla subito?
«Non so se l’ho trasmesso ma fisicamente siamo pronti nonostante i postumi del Covid e forse avevamo previsto di star peggio ed invece le energie le abbiamo recuperate e possiamo ancora crescere».

Importante è anche non aver subito reti?
«Normalmente lo è. A questo punto della stagione un po’ meno perché il risultato va oltre al mero punteggio, però da fiducia. Nelle ultime tre partite abbiamo realizzato sei gol subendone solo due e sono segnali di uina squadra che c’è. L’obiettivo è alla nostra portata e nelle nostre mani».

Ciurria nelle ultime gare ha segnato tre gol e fornito due assist, come lo giudica?
«Quando gli attaccanti fanno gol i primi ad essere contenti sono loro, poi i compagni, l’allenatore, il presidenti e tutti quanti. Lui ha delle caratteristiche particolari che altri non hanno. Non deve pensare minimamente di essere stanco ma sfruttare il momento e andare avanti».

Martedì nuovamente in campo a Reggio Emilia, quanto importante sarà questa gara?
«Sarà importantissima come tutte quelle che mancano, almeno le prossime due-tre. Saremo un po’ in difficoltà visto le squalifiche di Musiolik e Calò, ma questi sono problemi miei».   


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06831 secondi