Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


CJARLINS MUZANE - Zanutta: e adesso speriamo di divertirci

Il presidente: "Avevo chiesto alla squadra la svolta, è arrivata su un campo notoriamente molto difficile come quello di Bolzano. Siamo diventati solidi, compatti e concreti, chissà che andando avanti così non ci si possa avvicinare antico obiettivo che ci eravamo dati... Il derby di domenica con la Manzanese? Spero sia una grande partita"

"Se quel rigore andava dentro...". Ripensa ai brividi finali, Vincenzo Zanutta, presidente di un Cjarlins Muzane corsaro a Bolzano; anche il patron ha trepidato e sofferto, come del resto accade quasi sempre quando in campo c'è la sua "creatura". Il lieto fine però è arrivato e ora si può guardare in maniera diversa alla parte finale del campionato e anche al derbissimo di domenica prossima, quando a Carlino scenderà la Manzanese. Vincenzo Zanutta si gode il 3-2 ottenuto in casa della Virtus: "Una volta tanto abbiamo avuto anche fortuna, noi spesso dopo il 90' abbiamo preso gol pesanti, stavolta invece non solo il rigore del possibile 3-3 è stato parato, ma abbiamo anche segnato il 4-2". 

- Princivalli ha raggiunto e superato Bertino: 22 punti in 15 gare contro 20 punti in 14 partite...
"Dopo un periodo iniziale un po' complicato, anche per motivi comprensibili, Princivalli sta raccogliendo quando seminato; le 8 gare consecutive senza sconfitte testimoniano del buon lavoro svolto, tutto aiuta per arrivare magari vicini all'antico obiettivo che ci eravamo dati. Certo, non possiamo montarci la testa, bastano due gare storte per tornare nell'anonimato, vediamo se riusciamo a divertirci nella parte finale del campionato e a buttarci alle spalle un'annata difficile, turbolenta, anomala, complicata da regole che continuo a ritenere mal scritte. Ecco, ripeto: l'obiettivo è concludere nel migliore dei modi la stagione, magari anche con il ritorno dei tifosi, del pubblico". 

- Il presidente è soddisfatto del gioco espresso dalla squadra?"Siamo più coperti, quadrati, ci siamo trasformati in una squadra attenta a non subire piuttosto che a fare un gol di più dell'avversaria che era la nostra filosofia l'anno scorso e anche nella prima parte di stagione. Oggi vincere a Bolzano è stato qualcosa di molto importante, loro in casa hanno ottenuto tanti punti, hanno battuto avversarie di caratura. Sono soddisfatto anche del gioco, siamo attenti, coperti, meno garibaldini ma più concreti e compatti. Prima della gara avevo chiesto alla squadra di disputare la partita della svolta, perchè superando quota 40 si può cominciare a ragionare guardando verso l'alto piuttosto che verso il basso... In campo abbiamo avuto temperamento, voglia, determinazione, qualità che ci hanno permesso di violare un campo davvero complicato". 

- Domenica c'è il derby con la Manzanese.
"Mi auguro che sia veramente un gran derby; la Manzanese sta comportandosi particolarmente bene, noi siamo un po' pazzi ma in ripresa: vediamo di renderlo vero e vivace questo derby". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07447 secondi