Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


SERIE C - Al "Rocco" scivola anche il Sudtirol

La Triestina tra le mura amiche si conferma "azzanna grandi". Litteri, Sarno e Lepore firmano il successo. Ne fanno le spese gli altoatesini che falliscono il matchpoint del sorpasso al vertice

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 - FC SUDTIROL  3-2 (P.T. 1-0)
Gol: 15' Litteri, 55' Sarno, 61' Lepore, 62' Beccaro, 75' Voltan

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-3-1-2): Offredi; Lepore, Ligi, Lambrughi, Lopez; Calvano, Giorico (73' Maracchi), Rizzo (78' Rapisarda), Sarno (78' Tartaglia); Gomez (89' Granoche), Litteri (78' Mensah).  A disposizione: Valentini, De Luca, Brivio, Paulinho, Struna, Palmucci.  All. Giuseppe Pillon

FC SUDTIROL (4-3-1-2): Poluzzi; El Kaouakibi, Malomo (83' Magnaghi), Polak, Fabbri; Tait, Greco (72' Marchi), Karic (59' Beccaro), Casiraghi (72' Rover); Fischnaller, Odogwu (59' Voltan).  A disposizione: Pircher, Vinetot, Gatto, Fink, Morelli, Theiner.  All. Stefano Vecchi

ARBITRO: Colombo (Como)  ASSISTENTI: Salvalaglio (Legnano) Vitali (Brescia)  IV UOMO: Angelucci (Foligno)

NOTE: Serata fresca, cielo coperto. Terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: Greco (Su), Lepore, Ligi (Ts) per gioco falloso, Rizzo (Ts) e Beccaro (Su) per reciproche scorrettezze, Offredi (Ts) per perdita di tempo. Recupero: 2' e 5'

Posticipo di grande importanza al "Rocco", a 270' dal termine della stagione gli alabardati ospitano il Sudtirol davanti alle telecamere di Raisport. Unione per riavvicinare e tenere nel mirino il quinto posto, ospiti con l'occasione ghiottissima di scavalcare in un solo colpo Perugia e Padova issandosi al primo posto e 'vedendo' così la promozione diretta in B. Mister Pillon deve far fronte all'assenza di Capela (problema muscolare), al suo posto Ligi accanto a Lambrughi a centro difesa. Per il resto scacchiere invariato rispetto alla sfida del "Curi" di Perugia della scorsa domenica. Sudtirol senza lo squalificato Curto, non al meglio Vinetot e Voltan (entrambi in panchina), Mister Vecchi si affida a un modulo speculare agli alabardati, Casiraghi giostra sulla trequarti alle spalle di Fischnaller e Odogwu, mentre in difesa accanto all'ex Malomo prende posto Polak.
Quattro minuti per vedere la prima conclusione, un debole destro di Tait dai venti metri con sfera a lato e Offredi in controllo. Cerca poi fortuna Sarno al 6' dalla media distanza, il suo mancino finisce però in curva. Palla gol Sudtirol all'undicesimo, viziata da un probabile offside di Odogwu che riceve dalle retrovie e si presenta a tu per tu con Offredi, bravissimo e reattivo nell'opporsi coprendo lo specchio e salvando la porta. Al quarto d'ora la contesa si sblocca grazie a un'autentica gemma di Litteri che vince un contrasto aereo e non ci pensa due volte, destro di prima intenzione dai venticinque metri e palla all'incrocio, gol spettacolare.
Brivido al 26' per la difesa alabardata, Casiraghi prova il destro a giro su punizione dal lato corto di sinistra, sfera che incoccia la parte alta dell'incrocio sul secondo palo spegnendosi sul fondo. Insistono gli ospiti al 27' con un destro da posizione defilata di Odogwu, Offredi copre il primo palo e manda in angolo, poi senza esito. Dopo diversi minuti senza empozioni, al 42' palla gol piuttosto ghiotta per la Triestina, propiziata da un lungo linea di Calvano sul quale Gomez ha il merito di crederci recuperando palla, ingresso in area da sinistra e rasoterra per il mancino a colpo sicuro di Sarno, anticipato in modo decisivo di un soffio da una scivolata di Tait poco dentro l'area. Gli ospiti pressano e spingono ma non creano pericoli, si arriva così al riposo sul vantaggio alabardato griffato da un eurogol di Litteri al quarto d'ora.


Non ci sono cambi all'intervallo e per il primo tentativo a rete bisogna attendere il 4', Lepore cerca il destro dalla grande distanza mandando alto non di molto col destro. Grossa chance Sudtirol su azione d'angolo al 6', Offredi respinge di pugno con Karic che calcia sporco dai venti metri, Lopez provvidenzialmente sventa la minaccia poco prima della linea di porta mandando in angolo. Dal corner ancora Karic prova la battuta al volo, ottima coordinazione e destro potente ma centrale, Offredi blocca con sicurezza. Ringhia il Sudtirol ma la Triestina è concentrata e letale in contropiede, trovando al 10' il raddoppio con un assolo irresistibile di Sarno che entra in area da destra sedendo mezza difesa ospite e insaccando imparabilmente col mancino a giro, seconda autentica perla della serata. Vecchi si rifugia subito nei cambi con Beccaro e Voltan per Karic e Odogwu ma lo schiaffo subìto fa male e l'Unione triplica con Lepore al 16', caparbio nell'azione personale e perfetto nel diagonale destro appena dentro l'area. Sussulto d'orgoglio degli altoatesini, l'ex Beccaro appena entrato firma sottomisura il 3-1 90" dopo il tre a zero alabardato.
Ospiti a trazione ultraoffensiva con Rover e Marchi per Casiraghi e Greco, nell'Unione Giorico accusa probabili crampi e cede il posto a Maracchi al 28'. Passano 2' e il Sudtirol riduce ulteriormente lo scarto, Voltan in contropiede sterza bene ai venti metri e calcia un forte e preciso diagonale rasoterra per il 3-2. Stavolta è Mister Pillon ad attingere dalla panchina, triplo cambio con Mensah, Rapisarda e Tartaglia per Litteri, Rizzo e Sarno. A 7' dal termine negli ospiti dentro anche Magnaghi per Malomo, tutti gli attaccanti altoatesini dentro a caccia del pari, l'Unione da un lato deve difendersi con le unghie ma dall'altro ha spazi per il contropiede. Allo scoccare dei 5' di recupero dentro Granoche per Gomez, la Triestina gestisce alla grande senza correre rischi e collezionando una vittoria importantissima. Per le prime della classe al "Rocco" non c'è scampo, cade anche il Sudtirol.

Ph Giovannini


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09697 secondi