Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE D - Cjarlins, quattro schiaffi alla Manzanese

Netta vittoria della formazione di Princivalli nel recupero dell’atteso derby. A Gigli risponde Gnago: poi, espulso Bevilacqua, i padroni di casa esagerano, con le segnature di Tonizzo (su rigore), Butti e Buratto. Arancioceleste al nono risultato utile consecutivo

CJARLINS MUZANE - MANZANESE   4 - 1
Gol: 12’st Gigli, 14’st Gnago, 27’st Tonizzo (rigore), 35’st Butti, 47’st Buratto

CJARLINS: Moro, Ndoj, Longato, Tonizzo, Zuliani, Gigli, Forestan, Buratto, Butti (43’st Bertoli), Bussi, Spetic (13’st Tonelli). A disposizione: Asquini, Beltrame, Ruffo, De Agostini, Pucci, Palmegiano, Volas. Allenatore: Princivalli.

MANZANESE: Da Re, Bevilacqua, Felipe, Cecchini, Zupperdoni, Nchama, Capellari (6’pt Nicoloso, 28’st Duca), Casella (20’st Boscolo Papo), Moras, Gnago, Fyda. A disposizione: Calligaro, Cestari, Nastri, Medico, Delle Case, Bradaschia. Allenatore: Vecchiato.

ARBITRO: Mirabella di Napoli. Assistenti: Vitale di Salerno e Marchese di Napoli.

NOTE: Gara a porte chiuse. Pomeriggio soleggiato, terreno in buone condizioni. Espulso: Princivalli, Bevilacqua. Ammoniti: Bevilacqua, Ndoj, Tonizzo, Princivalli. Angoli: 5 - 4 per il Cjarlins Muzane. Recupero: 2’ + 4’.

CARLINO. Il derby friulano (era il recupero della 25esima giornata) dice Cjarlins Muzane. Senza se e senza ma. Nonostante qualche assenza “top” (Pignat, Tobanelli, Sourdis e De Agostini soltanto in panchina) la formazione di Princivalli schiena una Manzanese non più cosi pimpante come qualche tempo fa e che deve ora guardarsi - o almeno sbirciare - alle spalle. Si tratta del nono risultato utile di fila per gli arancioceleste, che non possono più fare finta di nulla (nonostante le dichiarazioni ”fuorvianti” del presidente Zanutta…) in prospettiva play - off. Provarci, almeno, ci sembra doveroso.
In un primo tempo discretamente tirato, ad andare più vicino alla segnatura sono i padroni di casa: al 43’, infatti, Spetic colpisce di testa la traversa. La Manzanese sembra comunque esserci anche se, consumati pochi minuti, si vede già costretta a rinunciare allo sfortunato Capellari, ostaggio di un nuovo infortunio.


La ripresa è invece un elettroencefalogramma di fibrillazioni. Al 6’ la Manzanese andrebbe già a bersaglio con Fyda, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Un minuto dopo mister Princivalli, già ammonito, si fa invece cacciare da Mirabella. Premono e fremono gli ospiti, trascinati dal frizzante ex Moras: Fyda prova a trasformare in oro un calcio piazzato, ma Moro è presente. All’ 11‘ Moras innesca Gnago, lanciato in area: botta rasoterra sulla quale l’estremo di casa è molto attento. Strano si conferma ancora una volta il calcio perché, mentre la Manzanese preme, è il Cjarlins a passare: calcio piazzato di Tonizzo e correzione vincente sottomisura di Gigli. E’ la prima perla carlinese del difensore con la maglia numero 73. Dura poco l’esultanza locale,: al termine di un’azione combinata Gnago, sia pure da posizione problematica, riesce a beffare Moro. Episodio dubbio al 17’: Zupperdoni aggancia Bussi nei pressi della linea bianca dell’area e, per il deciso Mirabella è solo calcio di punizione. Tonizzo impegna Da Re e, sugli sviluppi, Forestan alza di un niente la sfera sopra la traversa. Minuto 26: Bussi scavalca Bevilacqua e, da gran mestierante, si fa asfaltare dal bravo ma ancora inesperto difensore orange. Rigore (ed espulsione del classe 2001, sino a quel momento all’altezza) stavolta piuttosto netto che “Iceman” Tonizzo trasforma. Gli uomini di Vecchiato schiumano rabbia e cercano ad ogni costo il pareggio ma, a 10’ dal traguardo, Butti inventa il gol del 3 - 1: il giovane attaccante di proprietà della Triestina addomestica la palla, corica Felipe (nientemeno!) e fulmina Da Re. Forestan potrebbe poi calare addirittura il poker scartando un cioccolatino del subentrato Tonelli: ma la difesa arancione fa muro. E al 44’ un’incursione di Bussi è invece neutralizzata a fatica da Cecchini. Ma l banchetto carlinese non è ancora terminato: e su un nuovo cross al bacio di Tonelli, l’inzuccata di Buratto non perdona Da Re. Il numero 8 potrebbe anche fregiarsi del titolo di doppiettista, se Mirabella non “zufolasse” la fine un attimo prima che il sinistro dalla distanza scoccato dal giocatore di casa terminasse in porta. Ma a Carlino, stasera, sarà ugualmente festa. E che festa. Fino alle 22 e non oltre, però…(r.z.)

Foto Antonio Elia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/voPcUtR.jpg

https://i.imgur.com/xk6KtRa.jpg

https://i.imgur.com/Ml68Id9.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 25/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...






MANZANESE - Fabbro: mai così in alto

La Manzanese chiude in bellezza, da matricola, al terzo posto nel girone C di questo lungo campionato di serie D e mercoledì torna in campo per disputare la prima gara dei play-off ad e...leggi
14/06/2021













Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07392 secondi