Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


TRIESTINA - Ci pensa Calvano a raddrizzare il match

Sotto dopo appena sette minuti a Fano, gli alabardati sono costretti ad una gara tutta in salita. Raggiungono l’obiettivo minimo di strappare un punto a tre minuti dalla fine

FANO – TRIESTINA 1-1 (P.T. 1-0)
Gol: 6′ Barbuti, 86′ Calvano

A.J. FANO (3-5-1-1): Viscovo; Bruno, Cason, Brero; Ferrara, Urso (93′ Scimia), Amadio, Carpani, Valeau (56′ Monti); Gentile (56′ Paolini), Barbuti. A disposizione: Meli, Cargnelutti, Rodio, Flore Heatley, Montero, Sarli, Mainardi, Martella, Nepi. All. Alessio Tacchinardi

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-3-1-2): Offredi; Lepore (46′ Rapisarda), Ligi, Lambrughi (85′ Granoche), Lopez; Calvano, Giorico, Rizzo (64′ Mensah), Sarno; Gomez, Litteri (90′ Tartaglia). A disposizione: Valentini, De Luca, Brivio, Maracchi, Paulinho, Struna, Palmucci. All. Giuseppe Pillon

ARBITRO: Angelucci (Foligno) ASSISTENTI: Valente (Roma 2) Ciancaglini (Vasto) IV UOMO: Frascaro (Firenze)

NOTE: Serata fresca, terreno di gioco in cattive condizioni e ricco di insidie. Ammoniti: Urso (Fa) per proteste, Lambrughi (Ts) per gioco falloso, Brero (Fa) e Litteri (Ts) per reciproche scorrettezze. Recupero: 0′ e 5′

FANO - Termina con un punto a testa la sfida fra il Fano e la Triestina con gli alabardati che acciuffano il pari per i capelli a pochi minuti dal triplice fischio dopo che i marchigiani avevano cullato il sogno dei tre punti sin dal settimo minuto.
Minuto durante il quale il fin troppo libero Barbuti stacca di testa e batte Offredi. Gli uomini di Pillon cercano di reagire al colpo a freddo ma Litteri non sfrutta l’occasione capitatagli. Da qui alla fnie del primo tempo sono ancora i triestini a provare a rimettere in equilibrio l’incontro ma senza creare grossi pericoli per la porta difesa da Viscovo. Protestano per un pallone finito sul braccio di un difensore granata ma l’arbitro fa proseguire.
Al rientro dagli spogliatoi Rapisarda al posto di Lepore a rinforzare l’attacco giuliano che crea qualche grattacapo in più ai padroni di casa come al 52’ con la staffilata di poco alta di Sarno. Cresce un po’ di nervosismo in campo dopo qualche altra decisione del direttore di gara apparsa un po’ rivedibile (da “On-Field Review” nelle due aree, se ci fosse il Var). Insiste comunque la Triestina nel cercare di uscire con punti dal “Mancini” e ci riesce al 41’ con l’incornata di Calvano su preciso traversone di Sarno.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 25/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07840 secondi