Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SACILESE - Da Fre: tornei e camp per far tornare a giocare i giovani

Il vicepresidente biancorosso illustra il piano che la società sta attuando per far ripartire il calcio giovanile in questo momento di allentamento delle restrizioni anti Covid: “Abbiamo organizzato una serie di tornei che interesseranno i ragazzi dalla categoria “Primi Calcio” fino alla Juniores e vorremmo anche riproporre il camp organizzato l’anno scorso per tornare a giocare, divertirsi ed attirare sempre più giovani verso il gioco del calcio”

La Sacilese, da sempre attivissima sotto il punto di vista del calcio giovanile, vuole confermarsi sempre più come punto di riferimento del calcio regionale con l’attuazione di diverse attività per i calciatori in erba. Come ci spiega il vicepresidente Fabio Da Frè, i biancorossi torneranno da subito con diversi tornei dedicati alle categorie comprese tra i “Primi Calci” ed i Juniores, per poi riproporre il camp con le stesse modalità della vincente edizione dell’anno passato: “Ci stiamo organizzando per la ripartenza di questi due mesi, soprattutto per il settore giovanile, mentre per la prima squadra faremo solo qualche allenamento in attesa della prossima stagione. I ragazzi non giocano da un anno e tre mesi, noi poi abbiamo seguito le direttive alla lettera svolgendo solo allenamenti individuali quando è stato consentito, ma è tutta un’altra cosa rispetto all’allenamento normale ed alle partite. Come si può immaginare, senza il campionato tanti hanno perso lo stimolo di giocare a calcio e di venire ad allenarsi. Non giocare fa allontanare i ragazzi dallo sport. Per cercare di ripartire abbiamo organizzato una serie di tornei dalla categoria “Primi Calci” fino alla Juniores per far tornare a giocare questi ragazzi. Sappiamo che non sarà semplice perché non si possono usare gli spogliatoi e si devono rispettare le direttive alla lettera per dare la possibilità ai ragazzi di tornare a giocare, divertirsi e sperare di far avvicinare nuovi interessati a tesserarsi. Vogliamo dare la nostra mano per la ripartenza del calcio in questo Paese”.

CAMP – “Abbiamo la volontà di realizzarlo come abbiamo fatto l’hanno scorso. Mi permetto di dire che a differenza di tutte le altre realtà che hanno provato a fare lo stesso, il nostro è un camp che rispetta al dettaglio i criteri richiesti dalla FIGC e sotto tutti gli altri aspetti burocratici, come la SCIA che abbiamo realizzato per poter offrire un rimborso ai genitori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/2RV0kfz.jpg

https://i.imgur.com/Czl8yI1.jpg

https://i.imgur.com/bNwPUpi.jpg

https://i.imgur.com/BKXYEyD.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09502 secondi