Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE A - De Paul illude, l'Udinese delude

In una gara tutt’altro che esaltante, la formazione di Gotti va in vantaggio con un gran gol del capitano. Il Bologna rimedia, nel finale, grazie ad un rigore (sesto consecutivo a danni dei bianconeri!) di Orsolini. Ma il pareggio è giusto. Martedi trasferta a Napoli

UDINESE - BOLOGNA    1 - 1
Gol:
23’pt De Paul, 37’st (rigore) Orsolini

UDINESE: Musso, Becao (42’pt De Maio), Bonifazi, Nuytinck, Molina, De Paul, Walace, Arslan (39’st Forestieri), Stryger Larsen, Pereyra, Okaka. A disposizione: Scuffet, Gasparini, Samir, Zeegelaar, Ouwejan, Makengo, Micin, Palumbo, Llorente. Allenatore: Gotti.

BOLOGNA: Skorupski, Tomiyasu, Danilo, Soumaoro, Dijks (35’st Juwara), Soriano, Schouten (16’st Svanberg), Skov Olsen (16’st Sansone), Vignato (35’st Poli), Barrow (16’st Orsolini), Palacio. A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Mbaye, Baldursson, Antov, De Silvestri, Faragò. Allenatore: Mihajlovic.

ARBITRO: Santoro di Messina. Assistenti: Cecconi e M. Rossi. Quarto uomo: Di Martino. Var: Abisso. Avar: Bindoni.

NOTE: giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Schouten, Walace. Angoli: 10 - 5 per il Bologna. Recupero: 1’ + 3’.

UDINE. Si interrompe finalmente la recente emorragia casalinga di quattro ko consecutivi. Magra consolazione. Perchè il pareggio maturato con il Bologna è qualcosa di insapore, di incompiuto e non aggiunge praticamente nulla ai recenti giudizi ricamati sull’Udinese. Che, evidentemente, a giudicare dalla prestazione odierna, al decimo posto non crede più. O, forse, non come dovrebbe un branco di professionisti. Cosa rimane in eredità, infatti, della terzultima esibizione stagionale? I “famosi” 40 punti finalmente raggiunti, il consueto rigore a carico (sesto consecutivo!), un calo evidente nella ripresa, nessuna sperimentazione da parte della panchina. Diciamolo: anche “senza” attaccanti, una delusione. C’è ora da augurarsi che martedi prossimo a Napoli, stimolata magari da un avversario di maggior blasone, la truppa bianconera sappia proporre di meglio.

LA CRONACA. Aggressiva è almeno inizialmente l’Udinese, ma la prima conclusione (sporcata in angolo), trascorsi 8 minuti, porta la firma di Vignato. Dall’altra parte Arslan è ispirato, accelera e va al tiro (minuto 10): palla senza nerbo, che termina fuori. Al 12’ è lo stinco di Becao ad opporsi ad un tentativo di Barrow, comunque morbido su un servizio di Skov Olsen. Temporaneamente fuori dal gioco gli “inventori” De Paul e Pereyra, avanza e conclude Nuytinck (oggi 100 “caps” in casacca bianconera): troppo debole e centrale per preoccupare il portiere ospite. Al 23’, però, El “Diez” si accende: ruba palla, slalomeggia tra alcune maglie rossoblu e, di esterno destro, ruba il tempo a Skorupski, piazzandola nell’angolino basso. Una perla. Alla mezzora ancora l’argentino al proscenio: girata dal limite, sulla quale l’estremo polacco risponde presente. Termina, intanto (42’), la giornata in ufficio di Becao: il brasiliano si infortuna, lasciando il posto ad un ex, De Maio. Prima del the Musso conserva il vantaggio, mettendoci una doppia pezza. Un pallone perso da De Paul, stavolta distratto, innesca Soriano che impegna il portiere, obbligato a rimediare (di piede) pure sul successivo tap in di Palacio.

Il Bologna si ripresenta deciso a rimediare e al 7’ Palacio perfeziona un calcio piazzato di Skov Olsen a beneficio di Soumaoro. Intervento poco convinto del centrale e sfera fuori di un niente. Dall’altra parte Santoro risparmia il secondo giallo a Schouten, che abbatte Okaka. Mihajlovic, che in panchina non dorme di certo, richiama subito l’olandese inserendo, oltre a Svanberg, anche Orsolini e Sansone. Ma al 27’ è l’Udinese a sfiorare il raddoppio: né Okaka (preceduto da Skorupski) né Arslan (destro a giro alto) riescono, però, ad inquadrare lo specchio. Al 33’ invece Vignato e Palacio lavorano per Dijks, il cui sinistro termina in curva. Al 37’ la consueta frittata bianconera. Molina alleggerisce con troppa sufficienza per Musso, il quale stende Palacio. Rigore netto che Orsolini (3 su 3 dal dischetto quest’anno) non fallisce. Insiste il Bologna con Svanberg (minuto 43), ma Musso si distende e ci arriva. C’è ancora da registrare qualche angolo, con le squadre allungate come in parrocchia, ma non succede più nulla.

LE PAGELLE. Musso 5,5, Becao 6, Bonifazi 6,5, Nuytinck 6,5, Molina 5, De Paul 6,5, Walace 6, Arslan 6,5, Stryger Larsen 5,5, Pereyra 5, Okaka 5,5 De Maio 6, Forestieri sv. Allenatore: Gotti 6. (r.z.)

Fotocopertina dal profilo Twitter Bologna Fc 1909

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/05/2021
 

Altri articoli dalla provincia...






MANZANESE - Fabbro: mai così in alto

La Manzanese chiude in bellezza, da matricola, al terzo posto nel girone C di questo lungo campionato di serie D e mercoledì torna in campo per disputare la prima gara dei play-off ad e...leggi
14/06/2021













Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08964 secondi