Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Uno strano episodio costa la gara alla Pro Gorizia

Il Sandonà si impone 1-0 sulla squadra di Franti, sfruttando un calcio piazzato di Fortunato, guadagnato in maniera discutibile. Partita combattuta, nervosa e non spettacolare, nella quale Lucheo e soci fino all'ultimo hanno inseguito la rete del pareggio

SANDONA' - PRO GORIZIA 1-0
Gol: 14' Fortunato

SANDONA': Fabbian, Carraretto, Sempe, Vidor, Janneo (Donadello), Granziera, Bressan (Beu), Zane, De Vido, Fortunato (Ferrazzo), Scarpi (Pozzobon). Allenatore: Gianni Migliorini. A disposizione: Donè, Vecchiato, Boem, Mangieri, Shauli. 

PRO GORIZIA: Buso, De Lutti (70' Mantovani), De Rossi, Catania (51' Arcaba), Piscopo, Gregoric, Samotti (55' Pillon), Aldrigo (81' Marijanovic), Lucheo, Raugna (77' Peressini), Paliaga. Allenatore: Fabio Franti. A disposizione: Grubizza, Giacobbi, Goubadia, Ime Akam.  

ARBITRO: Diego Castelli (Ascoli Piceno). ASSISTENTI: Davide Carraretto (Treviso), Salvatore Sava (Padova).

NOTE - Ammoniti: Catania, Samotti, Semper, Pozzobon, Raugna, Arcaba, Beu, Zane, Donadello. Recuperi: 2' e 5'.

San Donà di Piave. Lo scontro d'alta classifica dell'Eccellenza premia il Sandonà di Gianni Migliorini che, allo Zanutto, supera per 1-0 la Pro Gorizia. Si è trattato di una gara poco spettacolare e molto combattuta, nella quale entrambe le squadre non sono riuscite a esprimere il loro miglior calcio, ma hanno gettato sul rettangolo di gioco tutto quanto avevano a livello di dedizione e agonismo.
Assenze pesanti da un lato (Pluchino, Chitolina-Pradebon) e dall'altro (Jacopo Grion in primis), campo scivoloso, ma c'è voglia di conquistare la partita che può aprire le porte del paradiso (la serie D). Tuttavia, si fatica a costruire azioni pulite e incisive, in particolare da parte ospite. E così, improvvisamente, è il Sandonà che colpisce per primo. Corre il 12' quando si verifica l'ennesimo scontro sulla fascia tra Scarpi e Samotti. Il primo ha la peggio, esce per farsi medicare, il gioco riprende. Pallone a Samotti, e Scarpi rientra in campo (autorizzato dall'arbitro? Mah...) e sorprende alle spalle l'esterno della Pro Gorizia, rubandogli il pallone e puntando verso l'area di rigore ospite. Corrono ai ripari Piscopo e Gregoric, fallo, l'arbitro assegna un calcio di punizione al Sandonà appena fuori dall'area di rigore. Lo batte lo specialista Fortunato, la barriera si apre, il pallone schizza nell'impatto col terreno bagnato e si infila nell'angolino basso alla destra di Buso il quale, leggermente sorpreso, non ci arriva. 
Su quel vantaggio il Sandonà costruisce la sua affermazione. Non ci sta la Pro Gorizia e arremba. Al 20' è il generoso Aldrigo a battere una punizione dal limite, il tiro risulta troppo centrale per spaventare Fabbian. Al 21' si verificano due episodi dubbi nell'area di casa del Sandonà: prima viene affondato Aldrigo, poi Vidor rudemente contrasta Paliaga che va giù: l'incerto arbitro Castelli lascia correre...
Al 38' riesce ad accelerare Lucheo, fermato però da un fuorigioco. Si distende meglio la squadra di casa, che però non riesce a sfruttare alcune potenziali occasioni per raddoppiare. 
Ripresa: si infortuna Janneo, il Sandonà va vicino al colpo del ko prima con Fortunato (destro violento da dentro l'area, ma Buso è reattivo) e poi costringendo un difensore ospite a salvare quasi sulla linea di porta. Col passare dei minuti cresce e guadagna metri la Pro Gorizia, anche perché Franti cambia più volte modulo tattico, varando un undici via via più offensivo. 
Al 66' Lucheo parte sulla destra, supera tre avversari nell'arco di un'azione insistita, ma da posizione defilata, dentro l'area, il suo cross è preda di Fabbian. Al 72' ci prova Raugna, la sua girata da dentro l'area non trova lo specchio. Al 76' Buso sbaglia il rinvio, Fortunato cattura il cuoio e calcia prontamente in porta, Buso rimedia con una gran parata.
Insiste la Pro Gorizia, piovono cartellini gialli su un fronte e sull'altro, si gioca sui nervi e anche "sporco", il Sandonà resiste e al 93' sfiora il 2-0 in contropiede: prima Pozzobon è "murato" da Buso, poi De Vido colpisce l'incrocio dei pali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/05/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07131 secondi