Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


TAVAGNACCO - Il bel finale e la valorizzazione del calcio rosa

La sensazione è che questa squadra giovane abbia ampi margini di miglioramento. La società tenterà di confermare più calciatrici possibili assieme allo staff tecnico.

E’ quasi un peccato che sia finita la stagione dato che il Tavagnacco, dopo due mesi difficili, sembrava essere ripartito alla grande. La squadra ha chiuso al quarto posto in classifica con 40 punti. Le ultime partite hanno certificato una crescita delle gialloblù che hanno terminato con quattro buone prestazioni. Vittorie su Roma e Perugia, pari con la Riozzese Como e sconfitta immeritata contro la Lazio. Un poker di gare in cui le ragazze di Marco Rossi hanno dimostrato di avere dei valori tecnici e non solo. Nell’ultima sfida la squadra friulana ha messo in seria difficoltà la capolista Lazio. Specialmente nel primo tempo il Tavagnacco ha avuto il merito di andare in vantaggio, di creare presupposti per fare gol e di trovare le contromisure alle avanzate delle biancocelesti. Grande lavoro per le trequartiste esterne Abouziane e Ferin nel rientrare a raddoppiare sui terzini romani che spingevano. La prestazione delle ospiti ha impressionato anche il presidente della Lazio Claudio Lotito presente in tribuna. Il numero uno del club biancoceleste a fine gara ha avuto belle parole per le sue avversarie. “Il Tavagnacco mi è parsa una squadra compatta, determinata, volitiva, ben messa in campo e con un alto tasso tecnico”.

Ora l’attenzione si sposta sul mercato e sulla battaglia per la valorizzazione del calcio femminile che non passa mai di moda dato che emergono ciclicamente degli scivoloni su questo tema da parte di alcuni personaggi. Questa volta è toccato all’ex direttore generale della Nazionale Italiana Cantanti Gianluca Pecchini che nella cena alla vigilia della “Partita del Cuore” ha allontanato dal tavolo l’attrice dei The Jackal Aurora Leone dichiarando: “Da quando le donne giocano a pallone?” Il mondo del calcio rosa si è mobilitato contro questa uscita. Il Tavagnacco ha risposto prontamente sui profili social e tramite la voce del capitano Alessia Tuttino: “Siamo tutte con Aurora. Ci dispiace che accadano ancora questi episodi. Non si può farne una questione di maschi e femmine, lo sport in generale e il calcio è di tutti”.
Adesso si va in vacanza con la consapevolezza che questo Tavagnacco è un team giovane con ampi margini di miglioramento. La sensazione è che la società tenterà di confermare più calciatrici possibili assieme allo staff tecnico. Il lavoro di Marco Rossi e Alessandro Campi proseguirà anche la prossima stagione. E dato che la squadra aveva ricominciato a girare, è quasi un peccato che questo campionato sia finito.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 26/05/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08902 secondi