Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Pro Gorizia arruffona. Il solito rigore contro

Un'ingenua spinta all'attaccante con il portiere già in possesso palla costa la sconfitta alla squadra di Franti, che esce comunque tra gli applausi

PRO GORIZIA – SPINEA 0-1
Gol: al 29’st Cendron (rigore)

PRO GORIZIA: Buso, Mantovani, Derossi (22’st Peressini), Catania (22’st Ime Akam), Piscopo, Gregoric, Delutti (31’st Guobadia), Aldrigo, Lucheo, Raugna (36’st Elia Grion), Pillon (36’st Cocolet). (12. Grubizza, 15. Malaroda, 19. Samotti. 20. Jacopo Grion). All. Fabio Franti.

SPINEA: Urban. Alberto Dei Poli, Compagno (1’st Numi), Carraro (48’st Gulotta), Zanon (41’st Gasparini), Caramel, Zanchin, Brugnolo, Barbon (26’st Berardi), Coin (14’st Rizzato), Cendron. (12. De Toni, 15. Davide Dei Poli, 18. Peron, 20. Alessandro Bezze). All. Pierpaolo D’Este.

ARBITRO: Mattia Fiorentino sez. Ercolano. Assistenti: Ermal Guze sez. Udine, Diego Sokolic sez. Trieste.

NOTE – Ammoniti: Derossi, Catania, Pillon, Ime Akam. Angoli: 6-4. Fuorigioco: 3-1. Rec. 1’ e 5’+1’

GORIZIA - È una corsa a due tra Giorgione e Spinea il salto in serie D, entrambe uscite vittoriose dai rispettivi impegni con San Luigi e Pro Gorizia. Al "Bearzot", finalmente con i tifosi in tribuna, lo Spinea, pur con un calcio di rigore, legittima il successo dimostrando maggior intraprendenza (altro non poteva fare) nel cercare i tre punti rispetto ad una Pro Gorizia, sì volonterosa, ma un po’ arruffona e poco precisa sotto porta, nonostante il caotico arrembaggio finale. Se fosse finità però con un pareggio non avrebbe rubato alcunché, ma nel calcio vince chi segna un gol più dell’avversario.

Pronti via e la prima occasione per sbloccare il match è della Pro Gorizia con la conclusione insidiosissima di Raugna, servito da un traversone a rientrare di Delutti, sulla quale Urban alza sopra la traversa. Lo Spinea si fa vedere in avanti con un rasoterra da fuori area di Brugnolo, bloccato da Buso. Al 21’ dagli sviluppi di un corner si accende una mischia in area goriziana con un doppio tiro rimpallato, il secondo da buona posizione di Cendron. Ancora Spinea tre minuti dopo con la galoppata sulla corsia destra di Barbon il quale si accentra, calcia strozzato e Buso non ha difficoltà. Il portiere di casa è attento al 32’ sul piazzato di Barbon fermando la sfera indirizzata sul palo vicino. Al 40’ si vede finalmente la Pro Gorizia: Lucheo dal fondo mette in area piccola dove Raugna non ci arriva e la difesa spazza.

Nella ripresa lo Spinea insiste nel cercare la rete, Cendron ci prova con un rasoterra neutralizzato da Buso e poi di testa manda sul fondo un cross da sinistra di Barbon. Al 29’ pallone lungo in area per Cendron, Buso lo anticipa ed afferra il pallone ma un difensore spinge ingenuamente il n.11 ospite che finisce a terra. Per l’arbitro è rigore e lo stesso Cendron manda Buso da una parte e il pallone dall’altra. La Pro è tutta cuore nel cercare di raddrizzare il match, mister Franti la ravviva con alcuni cambi, ma Urban non corre grossi rischi, neanche sull’incursione fin sul fondo di Lucheo al 48’ sin quasi l’area piccola perché un difensore spazza senza tanti fronzoli.  

Claudio Mariani

Foto Mauro Blazica

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/TrwuYNE.jpg

https://i.imgur.com/Xm1WA0l.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/06/2021
 

Altri articoli dalla provincia...














PIEDIMONTE - Surace, nuova veste da diesse

Alcune settimane orsono il neo presidente del Piedimonte Ranocchi e il segretario Rigonat hanno contattato mister Cristian Surace per chiedergli la disponibilità a divenire ...leggi
05/07/2021

AIA - Zufferli promosso tra i grandi!

L'arbitro Luca Zufferli, asso della sezione di Udine, è stato promosso dalla Can C alla Can e, quindi, entra tra i direttori di gara al massimo livello nazionale dove affian...leggi
02/07/2021


UFM - Colpo grosso il ritorno di Raffa

L'Ufm riabbraccia con entusiasmo e soddisfazione Andrea Raffa, monfalconese doc: il forte centrocampista classe 1994, cresciuto nel settore giovanile azzurro, per poi affronta...leggi
01/07/2021


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08903 secondi