Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PORDENONE C5 - Nuova era, Asquini non sarà più l'allenatore

Lo stimato tecnico saluta la società, con una separazione amichevole e naturale. "Non è un addio ma un arrivederci" si legge nel comunicato ufficiale

Si chiude un ciclo, è proprio il caso di dirlo, con la separazione da Gianluca Asquini che, dalla prossima stagione, non sarà più l'allenatore della prima squadra. Con lui abbiamo scritto un pezzo importante della nostra storia.

Un tecnico stimato e rispettato da giocatori, staff e società, al suo arrivo come alla sua partenza. Grandissimo è stato il bagaglio di esperienza che ha portato in neroverde, ed altrettanto è quello che lascia al termine di questi sei anni insieme, carichi di emozioni dentro e fuori dal campo di gioco.
Asquini ha contribuito ad arricchire il palmares del Pordenone Calcio a 5 con la scalata della Serie C1 regionale e la vittoria di un Campionato ed una Coppa Italia FVG, entrambi nella memorabile stagione 2017/18, a cui si somma la conquista del terzo posto l'anno seguente quando, da matricola della Serie B Nazionale, guidò la formazione neroverde fino alla finalissima play-off.
Nelle ultime due stagioni, duramente condizionate dal Covid-19, Asquini vanta nuovamente un terzo e quarto posto nel Campionato Nazionale e l'accesso alle Final Eight di Coppa Italia, poi purtroppo non disputate.

Si dividono così le strade tra i ramarri e mister Asquini, nel modo più amichevole e naturale possibile, consapevoli di quanto lui abbia dato alla causa neroverde e delle sue straordinarie doti che, ne siamo certi, continuerà a mostrare nel futsal che conta.
Con una fortissima stretta di mano ed un ringraziamento speciale per questi sei anni insieme, auguriamo a Gianluca un futuro florido e ricco di successi (tranne al Pala Flora), non è un addio, ma un arrivederci!

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/06/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08472 secondi