Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE D - La Manzanese sbatte sul muro giallo-azzurro

Gara equilibrata ad Arzignano decisa da un gol di Rossi per i padroni di casa. Friulani più volte dalle parti del portiere Enzo, decisiva la parata su Fyda ad evitare il pareggio. Che sarebbe stato meritato per gli sforzi “orange”

ARZIGNANO – MANZANESE 1-0 (p.t. 1-0)
Gol: all’11’ Rossi.

ARZIGNANO VALCHIAMPO: Enzo, Pasqualino, Rossi, Casini, Molnar, Forte, Calì (33’st Bertani), Monni (45’st Cuccato), Lisai (18’st Sammarco), Antoniazzi, Bigolin; a disposizione Circio, Valenti, Roverato, Cavaliere, Pettinà, Zuffellato. Allenatore Giuseppe Bianchini.

MANZANESE: Burigana, Cecchini, Nchama (33’st Bradaschia), Bevilacqua, Casella, Gnago (22’st Nicoloso), Moras, Fyda, Cestari (18’st Duca), Felipe Dal Bello, Delle Case (27’st Capellari); a disposizione Calligaro, Codromaz, Viotto, Hadzic, Medico. Allenatore Roberto Vecchiato.

ARBITRO: Abdoulaye Diop di Treviglio (MI). Assistenti: Tommaso Ercolani di Milano e Simone Mino di La Spezia.

NOTE – Ammoniti: Bevilacqua (29’st), Monni (38’st) e Felipe Dal Bello (40’st). Calci d’angolo: 6-1 per la Manzanese. Recuperi: 4’30” e 5’. 

ARZIGNANO – Partita di fine stagione (180 i minuti al termine del Campionato) allo Stadio “Dal Molin” di Arzignano, che riapre per l’occasione le proprie porte al pubblico ed a centoventi ragazzi del suo fiorente settore giovanile. La Manzanese (non di meno la formazione vicentina, che ha gli stessi punti degli “orange” friulani) vuole coltivare il proprio sogno di concludere al secondo posto, da neopromossa, la stagione regolare, in attesa che la Lega Nazionale Dilettanti definisca le modalità dei play-off (sempre che vengano disputati!). Al termine di una partita sostanzialmente equilibrata, grazie al gol di Enrico Rossi all’11’ del primo tempo, ha avuto la meglio la squadra di casa, che così si è guadagnata il secondo gradino del podio "relegando", complice la contemporanea sconfitta dell’Union Clodiense, la Manzanese al pur sempre prestigioso terzo posto in classifica.

La prima giocata degna di nota, al 3’, è di Gnago che, cercando l’ingresso in area dalla sinistra, viene atterrato. Sulla relativa punizione di Moras, praticamente un corner corto, Felipe tenta la deviazione di tacco, ma il pallone termina sul fondo. Sul fronte opposto, al 9’, Lisai mette palla a centro area, ma Calì non ci arriva. Due minuti dopo passano in vantaggio i padroni di casa: Pasqualino, da fondo campo, mette un cross al centro che Burigana allontana con i pugni; il pallone giunge al limite dell’area a Rossi che, con un gran tiro di controbalzo, centra l’angolino alto alla sinistra del portiere manzanese. Dopo ancora un paio di tentativi infruttuosi dei padroni di casa, guadagna campo la Manzanese e al 16’ si fa minacciosa dalle parti dell’area vicentina, prima con un tentativo di sfondamento centrale di Gnago, sventato da Molnar, poi con Moras che, saltato un avversario sul lato corto dell’area di rigore, scodella una pericolosa palla al centro, sulla quale Enzo si disimpegna in due tempi. Siamo al 21’ quando la Manzanese ha un’ottima occasione con Gnago, sulla cui ravvicinata conclusione rasoterra si oppone Enzo, in due tempi, con un mezzo miracolo. Continua a mantenere il pallino del gioco la Manzanese, mentre l’Arzignano si affida a sporadiche ripartenze. Al 24’ Gnago riceve una buona palla in area da Cestari, ma viene chiuso dal solito Molnar; due minuti dopo Cestari viene fermato da Casini al limite dell’area, mentre al 36’ è Fyda, con un colpo di testa, a spedire il pallone a fondo campo (nell’occasione rimangono a terra in area Felipe e Bigolin, scontratisi frontalmente… per fortuna, niente di grave!). Al 44’ si rivede l’Arzignano grazie alla ripartenza di Lison che incrocia per Calì sul secondo palo: palla sul fondo e pericolo scampato per la squadra di mister Vecchiato. Due minuti dopo, altro contropiede dell’Arzignano e altro pericolo per la retroguardia manzanese, Monni però non centra lo specchio della porta ed il pallone finisce di un soffio sul fondo. Si conclude così sull’1-0 un bel primo tempo nel corso del quale, oltre al gol, ci sono state un paio di occasioni per parte.

La ripresa inizia con la Manzanese che cerca il pareggio e al 3’ Felipe colpisce di testa da buona posizione, Enzo para facile la troppo debole conclusione dell’italo-brasiliano. Al 12’ il “muro” Molnar sventa il tentativo di Fyda, chiudendo in calcio d’angolo. Segue, al quarto d’ora, una conclusione di testa di Calì, che termina su fondo, e al 17’ Delle Case si divora il gol del pareggio con un colpo di testa, da ottima posizione, che termina sul fondo. Nella ripresa il gioco è meno piacevole, molto spezzettato. Alla mezz’ora Duca mette palla in area per la testa di Nicoloso il quale, non colpendo bene, la spedisce sul fondo. Al 36’ è grande l’occasione per la Manzanese, ma Fyda si fa respingere la conclusione da Enzo con un intervento di piede a salvare la sua porta. Ci prova ancora la squadra friulana e al 47’ Bevilacqua conclude dalla distanza, non centrando lo specchio della porta. Nell’ultimo dei cinque minuti di recupero l’ultima opportunità è per Nicoloso, ma il suo tiro viene respinto da Enzo in uscita. Si conclude così la gara con la vittoria dei giallo-azzurri dell’Arzignano Valchiampo, ma la Manzanese avrebbe meritato quantomeno il risultato di parità. 

Andrea Citran   

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/06/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06321 secondi