Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE D - Trento senza impresa per il Cjarlins. Burba, quasi quasi...

Nonostante la buona prestazione di Moro e il quasi-gol del 2002 la squadra di Princivalli si deve inchinare alla prima della classe. Anche in caso di vittoria, comunque, l'inseguimento ai play-off sarebbe risultato, classifica alla mano, vano

TRENTO - CJARLINS MUZANE 1-0
Gol: 69' Ferri Marini

TRENTO: Cazzaro, Galazzini, Trainotti, Caporali, Belcastro (31’st Ronchi), Aliu, Pattarello (1’st Pilastro), Tinazzi (46’st Contessa), Osuji (9’st Ferri Marini), Dionisi, Santuari (1’st Nunes). All. Carmine Parlato

CJARLINS MUZANE: Moro, Forestan (46’st Burba), Tonizzo, Gigli, Tobanelli (46’st Ndoj), Pignat, Longato (37’st Spetic), Buratto (28’st Tonelli) Bussi, Butti, Bertoli (28’st Kichi). All. Nicola Princivalli

ARBITRO: Federico Cosseddu di Nuoro. ASSISTENTI: Simone Conforti di Salerno e Giuseppe Ladu di Nuoro.

NOTE - Ammoniti: Aliù, Buratto. Recupero 0’ e 5’.

TRENTO – Il Cjarlins Muzane non riesce a rovinare la festa al Trento campione e rimedia la quarta sconfitta consecutiva allo stadio Briamasco dove svaniscono le residue chances di qualificazione ai playoff. Tuttavia, risultati alla mano, anche con una vittoria quest'oggi la formazione friulana non avrebbe potuto più agguantare la quinta posizione in classifica attualmente nelle mani del sorprendente Caldiero
Per il penultimo sforzo di campionato Princivalli sceglie Tonizzo e Gigli come coppia di centrali e Forestan-Tobanelli per gli esterni. Le mezzale Pignat e Buratto insieme a Longato, schierato al solito davanti alla difesa, compongono la linea mediana a supporto del tridente Bussi-Bertoli-Butti.
La partita inizia con cinque minuti di ritardo a causa di un nubifragio che si abbatte violentemente sull’impianto trentino rendendo ingiocabile il pallone in tutta la prima frazione di gara. Dopo una rete annullata per fallo di mano ad Aliù nei primi minuti dell’incontro, il Cjarlins Muzane prende le misure agli avversari su un campo pesantissimo e pieno di pozzanghere. Al 13’ una punizione di Tonizzo taglia l’area, ma Tobanelli non trova la deviazione vincente. Aliù ci prova con una conclusione violenta da fuori area al 20’ ma Moro respinge in due tempi. Il portiere arancioazzurro è ancora sicuro sul tiro cross di Pattarello due minuti più tardi. Al 29’ Tobanelli tenta la botta centrale su punizione ma la conclusione viene rallentata dal terreno pesante e il pallone arriva docile nelle mani di Cazzaro. Brividi per Moro al 33’ quando viene salvato dal palo: Belcastro trova Aliù in area e l’attaccante albanese gira di testa colpendo in pieno il montante alla destra del portiere. Al 39’ Moro esce su Osuji con perfetto tempismo e sul ribaltamento di fronte Bussi non riesce a superare Cazzaro che in uscita salva la propria porta deviando in tuffo la conclusione dell’attaccante friulano.

Il campo assorbe l’acqua caduta nella prima frazione e si presenta in buono stato per l’inizio della ripresa mentre spunta un timido raggio di sole. Pilastro reclama un calcio di rigore senza troppa convinzione dopo sette minuti, ma l’occasione vera capita a Belcastro che, di testa, non trova lo specchio della porta al 9’ minuto.
Butti suona la carica con un destro da lontano che Cazzaro devia sopra la traversa con la punta delle dita.
Al 24’ il Trento pesca il jolly: sugli sviluppi di un corner Trainotti fa da sponda per Ferri Marini che da due passi non fallisce l’appuntamento col gol.
Cjarlins a trazione anteriore: Princivalli inserisce Tonelli, Kichi e Spetic ma è il Trento che potrebbe incrementare il vantaggio. Al 40’ Aliu inventa un passaggio smarcante per Galazzini che spara addosso a Moro da posizione defilata. Al quarto minuto di recupero il giovane Burba, appena entrato, potrebbe evitare la sconfitta. Il sinistro del classe 2002 finisce sull’esterno della rete gialloblù e può cominciare la festa promozione dei padroni di casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/06/2021
 

Altri articoli dalla provincia...











TAVAGNACCO - Avanti con Rossi e Campi

Terminata la stagione di serie B al quinto posto, il Tavagnacco si interroga sul proprio futuro. Che si presenta discretamente carico di incognite. Due certezze, comunque, già ci sono: ...leggi
10/06/2021

UDINESE - Alla fine Gotti rimane

Tanto rumore per nulla. Luca Gotti sarà infatti anche ai blocchi di partenza (l’annata sportiva è lunga, meglio non avventurarsi in previsioni) della stagione 2021/...leggi
09/06/2021



FIGC - Spogliatoi e docce, cadono i divieti

La Figc ha pubblicato l'atteso aggiornamento del protocollo contenente le indicazioni generali per la ripresa delle sessioni di allenamento collettivo e delle attività sportive di squad...leggi
09/06/2021




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07130 secondi