Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


MANZANESE - Djuric ferma la corsa orange

La formazione di mister Vecchiato si arrende ad una rete dei veneziani, giunta sul finire del primo tempo e perde la semifinale playoff, spareggi che interessano comunque relativamente in quanto inutili ai fini del salto di categoria

MANZANESE – UNION CLODIENSE 0-1 (p.t. 0-1)
Gol: al 37’ Djuric.

MANZANESE: Burigana, Cestari (33’st Duca), Felipe Dal Bello, Bevilacqua, Nastri (22’st Bradaschia), Nchama, Capellari (19’pt Medico), Casella (28’st Boscolo Papo), Moras, Fyda, Nicoloso (1’st Gnago); a disposizione Da Re, Codromaz, Calcagnotto, Delle Case. Allenatore Roberto Vecchiato.

UNION CLODIENSE CHIOGGIA SOTTOMARINA: Amatori, Martino, Monticelli, Duse, Seno, Cuomo, Trento, Djuric (32’st Bullo), Gioè, Nappello (32’st Pozzebon), Madiotto (40’st Ballarin); a disposizione Sarri, Biolcati, Pastorelli, Porcino, Gerthoux, Stalla. Allenatore Antonio Andreucci.

ARBITRO: Enrico Gigliotti di Cosenza. Assistenti: Fabrizio Almanza di Latina e Matteo Lauri di Gubbio.

NOTE - Ammoniti: Cuomo (8’st), Nappello (11’st) e Felipe (35’st). Calci d’angolo: 6-3 per la Manzanese. Recuperi: 3’ e 4’.

MANZANO – Al “Morigi”, aperto al pubblico, peraltro poco presente considerati l’orario e la giornata lavorativa, va in onda sotto un sole cocente la semifinale play-off tra la terza e la quarta squadra classificate del girone C nella “regular season” del lunghissimo e tribolato, causa Covid, Campionato di Serie D 2020/2021. Play off che, se vinti, non garantiranno affatto la promozione in Serie C, ma serviranno, in caso di rinunce o fallimenti, per integrare gli organici della “professionistica” categoria superiore. Partita bruttina, giocata a ritmi bassi che, grazie al gol segnato dall’esperto Djuric al 37’ del primo tempo, ha visto la tutto sommato meritata vittoria degli ospiti veneti.
Nel primo tempo mister Vecchiato deve fare a meno dell’ottimo Capellari (uscito in barella e sostituito da Medico) dopo soli diciotto minuti di gara. Veramente poche le occasioni di rilievo: la prima, al 22’, non la sfrutta Djuric che, recuperata palla a centrocampo, arriva fino al limite dell’area concludendo però debolmente e Burigana para; la seconda, al 35’, quando Gioè conclude alto sopra traversa, nel tentativo di concretizzare la “volata” di Martino sulla fascia destra. E’ il preludio al gol che arriva due minuti dopo con il solito Djuric (suo anche l’unico gol segnato dalla Clodiense alla Manzanese nelle due gare di campionato, terminate entrambe in parità) il quale, in arrivo sul secondo palo, manda in rete il cross dalla destra di Martino, in precedenza prolungato, sul primo palo, da Gioè. Passano un paio di minuti e per la Manzanese si presenta la prima situazione favorevole: filtrante di Nicoloso in area per Moras, che aggira anche Amatori ma non trova l’attimo per il tiro e, da fondo campo, serve al centro Fyda, che va giù in area; qualche timida protesta, ma il gioco prosegue. Termina così sull’1-0 per gli ospiti, dopo tre minuti di recupero dovuti all’infortunio di Capellari, il primo tempo.

Anche ad inizio ripresa sembra più in palla la formazione veneta che, al 3’, va vicina al raddoppio con Madiotto il quale, ricevuta palla in area dopo un cross al centro di Martino, calcia sul fondo. Dopo una buona combinazione tra Moras e Gnago, la cui conclusione viene deviata in angolo, è ancora la Clodiense, all’8’, ad arrivare ad un passo dal secondo gol; calcia a botta quasi sicura ancora una volta Madiotto, trovando però l’opposizione di Burigana, sulla cui respinta Medico, in spaccata, anticipa di un soffio Trento mandando il pallone sul fondo. Al 13’ è Gioè, dopo un mancato intervento di Cestari, ad avere la palla buona per il raddoppio, ma ancora una volta Burigana si oppone con bravura agli avanti chioggiotti. Al 33’ è l’appena entrato Pozzebon a sfiorare il gol con una buona conclusione, parata ancora una volta da un ottimo Burigana. Domina la formazione veneta e Pozzebon ha ancora due opportunità al 38’ (conclusione a giro fuori dallo specchio della porta) e al 40’ (tiro fuori di poco, alla destra di Burigana). Arretra il suo baricentro l’Union Clodiense, e solo nei minuti di recupero gli “orange” (oggi in maglia bianca) creano due palle gol: la prima al 46’ con Moras, sul quale interviene Seno in spaccata concedendo il corner ai padroni di casa; la seconda al 47’, sugli sviluppi del calcio d’angolo, quando Gnago colpisce (troppo debolmente) di testa e Amatori para (fotocopertina Antonio Elia), tra le proteste dei manzanesi secondo i quali il pallone aveva oltrepassato la linea di porta. Finisce così la pur sempre ottima stagione della Manzanese. Con la vittoria odierna l’Union Clodiense si qualifica per la finale play-off, nella quale sabato prossimo troverà l’Arzignano Valchiampo, che oggi ha pareggiato 1-1, dopo due tempi supplementari, con il Caldiero, che al 121’ ha fallito un calcio di rigore.

Andrea Citran

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/bbQX9Yg.jpg

https://i.imgur.com/NUnq6t5.jpg

https://i.imgur.com/gx0dSI6.jpg

https://i.imgur.com/cFtewxF.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/06/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08781 secondi