Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UNION MARTIGNACCO - A Trangoni le redini della rivoluzione giovane

La società blugranata conferma le indiscrezioni e presenta il nuovo timoniere della prima squadra, già rinforzata con Vicario, Masutti, Ibrahimi, Giorgiutti ed Eletto



Sarà Devid Trangoni ad ereditare la panchina lasciata libera da Gianpietro Crapiz che, nella stagione 2019/20, interrotta dalla pandemia con ancora otto giornate da giocare, ha sfiorato la promozione piazzandosi a ridosso del Lavarian Mortean guidato proprio da Trangoni. Il nuovo mister della prima squadra dell'Union Martignacco del presidente Mirko Stella sarà coadiuvato da Ezio Degano, già allenatore degli Allievi.
Tanta voglia di calpestare prima possibile il manto verde nelle parole del nuovo tecnico, ma anche un riferimento ai motivi che lo hanno spinto a cambiare casacca: “Lascio un gruppo di ragazzi seri, di qualità e con valori, assieme ai quali ho potuto competere ad alti livelli, con il rammarico di essere arrivati ad un punto dalla Promozione, prima dello stop forzato a causa del Covid-19, e con una semifinale di Coppa ancora da disputare. Il progetto dell’Union Martignacco mi ha da subito convinto perché qui ho trovato un gruppo di dirigenti molto affiatato, ambizioso come me, dove il parere del tecnico viene considerato. Vista la vocazione della società avrò a che fare con dei giovani di valore e da valorizzare e questa è stata una delle motivazioni che mi hanno spinto ad accettare. Sono un allenatore giovane in una squadra giovane. Il fatto di poter contribuire alla crescita di questi ragazzi la vedo come un’opportunità per arricchire anche il mio bagaglio umano e tecnico di conoscenze. Sarà, quindi, un anno di ripartenza ma questo non significa che non bisogna essere ambiziosi”.

Sulla scelta del tecnico abbiamo sentito il ds Roberto Stella: “Per carisma e preparazione ci siamo affidati ad uno dei migliori allenatori sulla piazza per la Prima categoria che ha, peraltro, sposato integralmente e da subito il nostro progetto. Stiamo lavorando sul mercato per allestire una rosa per competere nella parte alta della classifica. Ne fanno già parte i nuovi arrivi Michele Vicario, proveniente dal Lavarian Mortean, Lorenzo Masutti e Iacopo Giorgiutti dal Mereto, Ibrahim Ibrahimi dal Riviera e Nicolas Eletto dal Diana. Abbiamo così integrato con elementi di qualità uno zoccolo duro di giovani veterani blugranata ed inserito in rosa dei ragazzi provenienti da juniores e allievi che abbiamo ritenuto pronti per il salto. Ci manca ancora qualcosa per completare il roster ma saranno scelte oculate e ben ponderate per mantenere alto il livello qualitativo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/BCmGc18.jpg

https://i.imgur.com/IZkbd6F.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/06/2021
 

Altri articoli dalla provincia...












PRO CERVIGNANO - Un Rover in più

La Pro Cervignano accoglie ufficialmente Marco Rover nei ranghi della Prima squadra affidata a Patrick Bertino. Il difensore classe 1998 affronter...leggi
03/08/2021







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09961 secondi