Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


UNDER 17 - Cjarlins Muzane B e Sanvitese fuori dando spettacolo

Quarti di finale memorabili: Ancona e San Luigi passano ai rigori, Cjarlins e Manzanese B avanti soffrendo. Sabato le semifinali

Saranno quindi Cjarlins Muzane - Ancona e Manzanese B - San Luigi le semifinali del torneo federale Under 17 che ieri sera ha proposto dei quarti spettacolari e, sotto molteplici aspetti, bellissimi. Le due semifinali si giocheranno sabato su terreni di gioco che saranno scelti dal Comitato regionale. Intanto, va segnalato come metà delle sfide di ieri sera siano terminate ai calci di rigore: Ancona - Donatello 2-2 e poi 7-6 per i biancazzurri, bravi a recuperare due volte lo svantaggio e in grado di costruire un maggior numero di occasioni da rete; e San Luigi - Ts Fvg Academy, con i "sansergini" di Bosdachin che hanno guidato le danze nel primo tempo (gol di Coppola), per poi subire la reazione biancoverde, concretizzata dal pareggio di Codan. Dal dischetto la squadra di Gridel è risultata più precisa, finendo per imporsi 5-3. 
Le rimanenti due gare hanno premiato le formazioni impegnate in casa, ma anche più "mature", ossia il Cjarlins Muzane di Roberto Pisu e la Manzanese "B" di Mauro Cossettini. La prima ha domato 4-1 una Sanvitese capace, sul piano del gioco, di rivelarsi assai vivace e intraprendente; se non che i padroni di casa hanno sbagliato di meno e sono risultati micidiali sul piano della concretezza e della determinazione. 
A Manzano il Cjarlins Muzane "B" di Ranieri Cocetta ha impressionato il numeroso pubblico presente, creando notevoli grattacapi ai 2004 di Cossettini, usciti vincitori colpendo in chiusura di primo tempo (rete "condizionata" da un errore ospite) e nella ripresa. A complimentarsi con il Cjarlins è stato, a fine gare, lo stesso presidente orange Filippo Fabbro, e non solo lui in verità. Sottolinea mister Cocetta: "Di negativo c'è stato solo il risultato, che però non mi interessa, perché ho visto i miei ragazzi esprimere un gran calcio e mettere in difficoltà un'avversaria organizzata e valida come la compagine dell'amico Cossettini. Nella ripresa avevo in campo addirittura 7 ragazzi del 2006, la risposta di tutti mi riempie di orgoglio, poi ci sta che si verifichino degli errori individuali specie a 15 anni. Siamo fuori dal torneo ma ieri sera, a parer mio, è come se avessimo vinto e non perso la nostra partita". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/06/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13261 secondi