Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


IL COLPO - Tutti lo volevano, Zuliani ha scelto la Pro Fagagna

Dopo 4 stagioni disputate in serie D col Cjarlins Muzane, il difensore classe 2000 vestirà la casacca rossonera

Colpo di mercato della Pro Fagagna. Un colpo messo a segno durante la semifinale europea tra l'Italia e la Spagna. Nel mentre gli azzurri soffrivano e lottavano per guadagnarsi la finale del torneo continentale, il ds rossonero Stefano Fabbro ha conquistato il sì del difensore classe 2000 Filippo Zuliani, da 4 anni al Cjarlins Muzane. Ebbene, su Zuliani si erano mosse società di serie D ed Eccellenza sia regionali che venete, spronate al blitz dalla crescita costante di Filippo, ormai in grado di giocare titolare in quarta serie anche e soprattutto da centrale difensivo e a prescindere dall'essere o meno fuoriquota. Era da 4 stagione che la Pro Fagagna inseguiva Zuliani il quale, con grande passione ha militato nel Cjarlins Muzane, facendosi volere bene dalla grande famiglia di Vincenzo Zanutta. A muovere il ragazzo è stata una passione enorme, che lo portava a lavorare dalla mattina presto alle 13 nell'azienda del padre, per poi mettersi in macchina e raggiungere Carlino così da affrontare l'allenamento giornaliero, prima di tornare ancora per qualche ora al lavoro. Ora Filippo potrà contemperare meglio calcio e lavoro, mentre Pino Cortiula e tutto l'ambiente rossonero sono entusiasti di accogliere il francobollatore, già forte e sperimentato dalla dura palestra della D, e al tempo stesso ancora in grado, vista la verde età, di progredire. 
La scelta pare, insomma, perfetta, anche se sofferta considerato il forte legame creatosi tra il Cjarlins Muzane, che però deve fare i conti con gli equilibri complessivi di squadra, una squadra ambiziosa (e con i fuoriquota obbligatori da inserire), e il giocatore, il più presente da quando il club della Bassa Friulana è salito in quarta serie.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/07/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09718 secondi