Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


TRICESIMO - Sorrentino: calciatori troppo pretenziosi, sono sorpreso

Il numero uno della società udinese racconta le difficoltà di mercato: "Non mi aspettavo, soprattutto in questo periodo di crisi dovuto alla pandemia, atteggiamenti del genere. I giocatori vanno a destra e a manca per trattare con ogni società e giocare al rialzo, per fortuna abbiamo tanti giovani su cui puntare"

Il Tricesimo del presidente Antonio Sorrentino procede con l'allestimento della rosa per la stagione 2021/2022, trovando qualche ostruzione di troppo da parte dei calciatori, che hanno alte pretese nonostante il momento di indubbia crisi per tutto il mondo del calcio: "Abbiamo qualche difficoltà dovuta all'addio di alcuni calciatori che dovremo rimpiazzare. I giocatori sono diventati un po' troppo pretenziosi, vanno a destra ed a manca a trattare con ogni società, lasciandoci sempre in sospeso. Dopo un periodo di un anno e mezzo infernali con lockdown e la pandemia che ci ha attanagliato, non si può avere un atteggiamento del genere. Hanno pretese economiche addirittura superiori rispetto al pre Covid. Per fortuna abbiamo parecchi giovani su cui puntare, altrimenti andremmo a dissanguarci. Mi aspettavo un mercato più pacato, invece è peggio di prima, non so come facciano alcune società ad offrire cifre del genere senza incassare nulla per tutto questo tempo. Diventa sempre più difficile".

MERCATO IN USCITA - "Parecchi ragazzi hanno chiesto di cambiare aria per esigenze di paese o per amicizie in altre squadre. Sono scelte comprensibili e che accetto, anche perchè arrivano da gente come Balzano che qui ha dato tutto quello che poteva per undici anni. Oltre a lui sono andati via De Blasi, Cussigh, Cozzi e Gerometta che comunque non erano nella formazione titolare ma che davano il loro contributo prezioso. L'ultimo addio è stato quello di Granieri che non mi aspettavo, ma ha scelto di andare a Fagagna. Sono comunque perdite importanti che dovremo colmare senza piangersi addosso, abbiamo superato già periodi del genere senza problemi".

MERCATO IN ENTRATA - "È arrivato Del Riccio dall'Ol3, Molinari che andrà a sostituire Mansutti trasferitosi a Modena e poi la riconferme di Petrosino che ci dà solidità in difesa. Cerchiamo un centrale da affiancargli ed una punta".

MISTER CHIARANDINI - "È bravo e l'abbiamo riconfermato senza pensarci".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/07/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07483 secondi