Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRO CERVIGNANO - Summer camp 2000. Tellini: segnali di normalità

Allo storico campo “Edi Colussi” vi partecipano al progetto una sessantina tra ragazzi e ragazze dai 7 ai 14 anni, il cui responsabile è mister Bertino. Il presidente spiega il nesso: «Far conoscere la sua metodologia di lavoro da qui agli anni futuri»

La Pro Cervignano ha inaugurato il 19 luglio un camp estivo rivolto ai giovani dai 7 ai 14 anni, denominato “Summer Camp 2021”.
Si tratta di un’iniziativa che si svilupperà nell’arco di due settimane, alla quale hanno aderito in totale 60 tra ragazzi e ragazze che sono stati divisi in due gruppi da 30.
Esprime soddisfazione il presidente Giorgio Tellini: «Si tratta di un progetto che ha visto una numerosa partecipazione e ciò rappresenta un bel segnale della volontà di tornare alla normalità, nonostante la necessità di osservare le numerose regole anti-Covid a cui purtroppo tutti ci siamo dovuti abituare. Il camp sta andando in scena in un luogo storico del calcio cervignanese, ovvero il campo sportivo comunale “Edi Colussi” di via Del Zotto che è stato teatro di molte battaglie della Pro Cervignano e al quale sono legati molti ricordi della nostra storia. Desidero ringraziare gli amici della ASD AC La Rosa per l’ospitalità e il Comune di Cervignano per aver patrocinato questo progetto».

Patrick Bertino è il responsabile tecnico del progetto, a cui partecipano altri quattro allenatori del settore giovanile gialloblù, mentre  Antonino Chilà funge da coordinatore.
«Il mister Bertino incarna il nuovo corso che abbiamo voluto intraprendere e il fatto che i giovani partecipanti al camp possano confrontarsi con lui e conoscere la sua metodologia di lavoro, i suoi valori e la sua passione, credo sia fondamentale perché in questo modo la società può far capire loro come ha intenzione di lavorare da qui agli anni futuri. Desidero complimentarmi con tutti i nostri tecnici e dirigenti che hanno preso parte al camp – conclude il presidente - e ne hanno permesso la realizzazione perché come sempre, hanno messo a disposizione la loro passione e hanno lavorato per il successo dell’iniziativa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/07/2021
 

Altri articoli dalla provincia...







AZZURRA - Open day a Premariacco

In casa Azzurra Premariacco continuano gli open day da agosto e proseguiranno fino ad ottobre. Questi open day hanno la funzione di far avvicinare i bambini dai 5 anni agli...leggi
21/07/2021












Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,05906 secondi