Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


MANIAGO - Fine di una favola, cala il sipario

Il presidente Simone Ferro annuncia la chiusura dell’attività societaria dopo una travagliata stagione in serie B. Dalla fondazione di Darko Martini il club biancoverde ha sempre puntato sui giovani venendo ripagato con la salita ai piani nobili del campionato

Anche le belle favole alla fine possono avere un triste epilogo. E’ il caso del Futsal Maniago 2016, società fondata da Darko Martini che, seguendo le orme del papà, l'indimenticato Stelio Martini a cui è dedicata la Coppa Italia, aveva riportato il calcio a 5 nella città dei coltelli. Una bella scalata con una politica che puntava ai giovani e che ripagava la società con la salita ai piani nobili del campionato di serie C regionale e culminata l'anno scorso con l'ammissione alla serie B nazionale, da parte della Lnd, visto che il club stazionava al primo posto della classifica all'atto della sospensione per il Covid-19.

Salto di categoria affrontato con entusiasmo che però non è bastato, rosa troppo fragile per la categoria, lo dicono in maniera drastica, quanto eloquente, i numeri che alla fine non mentono mai, un pareggio e 25 sconfitte timbravano il ritorno nel campionato regionale. Una stagione difficile con qualche scricchiolio già a gennaio con la rinuncia a partecipare al campionato under 19 e gli addii dello storico presidente Darko Martini e del ds Elvis Moras, preludio alla chiusura annunciata in questi giorni, su un quotidiano regionale dall'attuale presidente Simone Farro, per varie problematiche tra cui anche l'inadeguatezza dell'impianto di Maniago per la serie B. Alla quale i biancoverdi miravano con un ipotetico ripescaggio, dopo che la Divisione Calcio a 5 del nuovo corso Bergamini aveva ristabilito le regole d'impiantistica, dribblate nel recente passato dalla gestione Montemurro con deroghe a destra e manca, impianto invece adeguato per la serie C, ma a Maniago si è deciso di  chiudere definitivamente l'attività.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/08/2021
 

Altri articoli dalla provincia...












MACCAN - Avanti con Buriola

Ill Maccan Prata ripartirà ancora una volta da Andrea Buriola. La fascia di capitano resterà saldamente ancorata al braccio del laterale, che ha facilmente trovato l&rsqu...leggi
21/06/2021







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,15675 secondi