Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


MACCAN - Under 19: Polo Grava e Sfiligoi per la guida tecnica

I due allenatori, reduci dall’esperienza a Maniago, lavoreranno in sinergia, con il secondo a far da vice anche in prima squadra a Sbisà. «Ci conosciamo da anni. Il gruppo è stato costruito per puntare in alto». Il tecnico titolare della panchina: «E’ un’esperienza di continuità per il lavoro con i giovani. Una grande avventura»

Il Maccan Prata si affida all’esperienza di Mauro Polo Grava e Marco Sfiligoi per la delicata panchina dell’Under 19. Un duo collaudato lo scorso anno alla guida del Maniago e che per questa stagione, stante la non iscrizione del club biancoverde, ha accettato ben volentieri di sposare il progetto giallonero.
Per entrambi è pronta una doppia veste: Polo Grava, infatti, assommerà al ruolo di allenatore dell’Under 19 quello di collaboratore tecnico della prima squadra, mentre Sfiligoi ricoprirà in entrambe le formazioni l’incarico di allenatore in seconda. «Per me si tratta di un’esperienza di continuità − dichiara Polo Grava −, per il lavoro con i giovani. Maniago è stata una parentesi importante del mio passato e ringrazio tutte le persone che hanno collaborato con me. Adesso questa grande avventura per il progetto di formare dei ragazzi in vista di un futuro in una prima squadra con giocatori davvero di primo livello».
Giocatore nel Futsal Udinese e nel suo predecessore Udinese (e basta), Polo Grava è approdato in panchina a partire dal mondo amatoriale, ritornando poi nel calcio a 5 federale, una volta ottenuto il patentino, con il Tavagnacco prima e gli Amici di Spina poi nella C1 regionale; dopodiché il Maniago, prima come costola del club a 11 e poi con il club rifondato nel 2016: lì, in quattro anni, la vittoria del campionato e la storica promozione in serie B, culminata nell’ultimo posto dello scorso anno, ma con una squadra infarcita di giovani. Con mister Sbisà un rapporto di reciproca stima. «Abbiamo avuto modo di incontrarci quando allenava la rappresentativa regionale − prosegue − e i ragazzi del Maniago ne formavano uno dei blocchi principali del Friuli arrivato ai quarti del Torneo delle Regioni».
Ancora più stretto il rapporto fra Sbisà e Sfiligoi, risalente all’epoca della New Team. «Innanzitutto abitiamo vicino − rivela il neo vice-allenatore − e ci conoscevamo già quando, mentre lui allenava l’Under 21 della New Team, io giocavo in prima squadra. Poi ci siamo mantenuti in contatto e ci siamo reincrociati a livello di ruoli quando ho cominciato ad allenare anch’io». Appesi gli scarpini, le esperienze a Gradisca e, lo scorso anno, a Maniago, come vice di Polo Grava. Su questo Maccan, «grosse aspettative». «La squadra è stata fatta per puntare in alto. Quinellato l’ho avuto come compagno, conosco Contin, e in generale ci sono tutte le prospettive buone per fare una grande annata. Ci vorrà la chimica, ma Marco (Sbisà, ndr) ha la personalità giusta per trovarla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/08/2021
 

Altri articoli dalla provincia...












MACCAN - Avanti con Buriola

Ill Maccan Prata ripartirà ancora una volta da Andrea Buriola. La fascia di capitano resterà saldamente ancorata al braccio del laterale, che ha facilmente trovato l&rsqu...leggi
21/06/2021







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06303 secondi