Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


COPPA ECCELLENZA - Tricesimo e Sanvitese fanno saltare il banco

Prima giornata tra sorprese, conferme e pareggi pirotecnici. Gli azzurri maltrattano il Sistiana, la matricola biancorossa sorprende il Chiarbola Ponziana. Caramelli e Ianezic regalano al San Luigi lo scalpo della Spal. Partono con il piede giusto Brian Lignano, Chions, Pro Gorizia e Ronchi. Gol ed emozioni forti a Pavia di Udine, Tamai, Torviscosa e Rodeano Basso

E' cominciata con una raffica di sorprese e qualche conferma più o meno roboante la coppa Italia di Eccellenza che ha visto disputarsi i previsti 12 incontri. 
Le sorprese? Non erano certo dati per favoriti il Tricesimo, la Sanvitese e in parte pure il San Luigi, opposti rispettivamente a Sistiana, Chiarbola Ponziana e Spal Cordovado. E, invece, il rettangolo di gioco ha detto altro. 
A Colloredo il Tricesimo rifilato un pesante 5-1 al Sistiana, ritrovando le magie di Alessandro Osso (doppietta con acuti al 23' e al 40'). Seguiva l'uno-due di Del Piero che chiudeva di fatto il match, che vedeva Colja realizzare la rete della bandiera e Del Riccio mettere il punto esclamativo all'esordio ufficiale stagionale degli azzurri. 
La giovane matricola Sanvitese si presenta in Eccellenza nel modo migliore: 3-1 a un Chiarbola Ponziana per ora lontano parente di quello ammirato nello scorso iniziale (e finale) dello scorso campionato): i biancorossi hanno tuonato con Bance (37') e con la doppietta di Rinaldi (47' ' e 55'), a cui ha risposto al 90' il solo Del Mero.
Il nuovo San Luigi sandriniano, dal canto suo, ha regolato 2-1 la rivoluzionata e potenziata Spal Cordovado: è stato Caramelli a metà del primo tempo a firmare l'1-0, il raddoppio di Ianezic a chiudere il match (combattuto) Parpinel, su punizione dal limite in questa circostanza padroni di casa rimasti in 10 per l'espulsione per fallo da ultimo uomo di Giovannini.

Sono invece subito partite col piede giusto alcune compagini attese e accreditate: il Brian Lignano ha sbancato il rettagolo muggesano dello Zaule con una rete per tempo, quelle targate Alessio (25') e Baruzzini (88'). Nel recupero (92') Podgornik ha accorciato le distanze per i rivieraschi, che hanno tenuto bene il campo.
Il Chions non ha dato scampo al Primorec: la corazzata gialloblù si è imposta 4-0 sui carsolini, mandando a bersaglio Voltasio (18'), due volte Valenta (22' e 81') più Crivaro. E ha fatto la voce grossa anche la Pro Gorizia, che ha inflitto al Fontanafredda, annunciato in ritardo, un poker: per l'undici di Franti hanno mitragliato Lucheo (7'), Gubellini (39' e 50') e dal dischetto Grion (58').
Si annunciavano molto incerte le sfide tra Ronchi e Codroipo e tra Kras e Gemonese. Ha prevalso il fattore campo. Il Ronchi ha piegato 3-1 la compagine di Salgher (Autiero e Peci per il 2-0, il rigore di Del Piccolo a riaprire i giochi, il guizzo di Sirac a chiudere definitivamente la contesa), il Kras ha domato 3-2 i giallorossi, costretti dopo neanche 30' a rincorrere sotto 2-0 (Dekovic e Stipancic). Nella ripresa non bastavano Arcon e Vidotti a cambiare segno al risultato a fronte dell'acuro di Sancin.

La prima giornata di Coppa ha proposto 4 divisioni della posta, condite di segnature ed emozioni forti. In particolare quella vissute a Pavia di Udine, con Ancona Lumignacco e Pro Fagagna a darsi battaglia, confezionando un pirotecnico 3-3. E' partita forte la squadra di Cortiula (gol di Righini dopo 2'), ma Pillon dal dischetto ha rimesso in equilibrio la bilancia del confronto. Domini al 42' riportava in avanti i rossoneri, che però subivano il nuovo aggancio prima dell'intervallo (Specogna) e finanche il sorpasso targato Contento (71'). Granieri all'85 ristabiliva la situazione. 
Ha sfiorato il colpo a sensazione anche la Pro Cervignano di Bertino, di scena sul terreno del Tamai: Rover dopo 61' schiodava il risultato dallo 0-0, Mazzocco al 92' salvava le Furie Rosse dallo scivolone interno. Pure Torviscosa - Fiume Bannia, confronto di cartello della domenica, ha vissuto un finale caliente: Ciriello al 57' portava a condurre l'undici di Pittilino, De Anna all'83 faceva felice Bortolussi
Completa il menù il 2-2 tra Rive Flaibano e Virtus Corno: l'undici di Peressoni per due volte ha provato ad allungare (Battaino dopo 29' e Bearzot al 62'), e per due volte la squadra di Peressutti ha trovato la forza di reagire, colpendo con Gashi (40') e Cucciardi (70').  

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 29/08/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13818 secondi