Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE C - Naonis nuovo arrivato, salutano Porcia e Maniago

Riunione effettuata alla presenza dei 12 club che comporranno il torneo. Finale di Coppa Italia fissata per il 19 dicembre. A formare il girone, tra le altre, si rivede il Turriaco del presidente Rizzo. Udine la provincia più numerosa con ben sette compagini

Si è svolta presso la sede della FIGC regionale la riunione dei club regionali di calcio a 5 con i vertici federali per programmare la nuova stagione sportiva, presenti tutti i 12 club che saranno ai nastri di partenza della nuova stagione che assieme al presidente regionale Ermes Canciani ed al consigliere, con delega per il calcio a 5, Massimiliano Pali hanno fatto il punto sulla situazione attuale e sulle varie problematiche. Campionato di calcio a 5 di serie C1 che ricordiamo, al pari dell'Eccellenza di Calcio a 11, è d'interesse nazionale e pertanto dovrà gioco forza sottostare a norme piu' stringenti in materia di Covid 19 rispetto alle altre categorie. Problematiche anche di livello economico, con tasse addebitate dalla FIGC nella scorsa stagione che comunque sono state parzialmente abbattute dai successivi contributi messi a disposizione dalla stessa FIGC nazionale. Concordato l'avvio della stagione fissato per il 9 ottobre con la fase eliminatoria di Coppa Italia mentre il campionato partirà a seguire i primi di novembre, per la finale di Coppa Italia si torna all'antico con il match che sarà disputato verso il 19 dicembre in coincidenza della finalissima di Coppa Italia di calcio a 11. Confermate dunque le nuove iscrizioni del Naonis C5 di Pordenone affidata alla conduzione tecnica dell'esperto Paolo Bovolenta, club che lavora già ad ampio raggio con anche una formazione under 21 che parteciperà al campionato nazionale di categoria mentre torna in pista l'ASD Turriaco del presidente Rizzo e del "braccio destro" Rosario Vuolo, al timone l'ex portiere di lungo corso Giovanni D'Auria;  mentre a Grado arriva la Kronos C5 formazione diretta in cabina di regia dall'inossidabile mister Agostino D'Oriano che mantiene dunque in vita il calcio a 5 nell'Isola d'Oro. Con l'Atletico Pasian di Prato che ritorna nel calcio a 11 in seconda categoria, salutano definitivamente la compagnia il S.A. Porcia ed il Maniago che non essendosi iscritte, riceveranno dalla FIGC regionale la revoca delll'affiliazione ed il conseguente svincolo di tutti i calciatori. Un campionato che si preannuncia dunque molto interessante e che vedrà coperte tutte 4 le province regionali;  Gorizia sarà rappresentata dalla Kronos C5 Grado e dall'ASD Turriaco C5; due club a Pordenone, Naonis C5 e Araba Fenice; la Futsal Trieste, grazie alla caparbietà del presidentissimo Emilio Cattolico sarà regolarmente al via tenendo alto il vessillo del capoluogo regionale mentre la provincia di Udine resta ancora la più numerosa con il Futsal Tarcento, Futsal Udinese, Clark Udine, Hemptagon Udine, New Team Lignano,  Aquila Reale 2004 Tavagnacco e Manzano 1988.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/09/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12818 secondi