Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


COPPA PROMOZIONE - Gasparin e Pecile, festa doppia al Santamaria

I biancazzurri vincono un combattuto derby con la Risanese, premiando le 10 candeline spente da Francesco e papà Lucio (è nata la piccola Celeste), andato pure in gol. Decide il match una prodezza di Gardelli dopo il provvisorio pareggio firmato da Gardelli. La formazione di Busato si qualifica per i quarti di finale

All'ultima gara del girone F le quattro squadre appaiate a tre punti possono tutte sperare nel passaggio del turno. A Santamaria scende la Risanese di mister Paviz nel più classico dei derby. Prima della gara la società di casa premia, con un po' di ritardo a causa delle sospensioni dei campionati precedenti, Francesco Pecile per dieci anni di splendida militanza in biancazzurro.
Mister Busato deve fare a meno di Morsut, Antonutti, Durmisi e porta Santarelli e Bertoni in panchina non al meglio. Dalla parte opposta ai box si vedono costretti Chersicola e Braidotti.
Partita condizionata dal gran caldo, con parecchi errori da ambo le parti.

Partono meglio i padroni di casa, orchestrati dal neo papà Lucio Gasparin nell'inedito ruolo di play. È proprio lui che può festeggiare la neoarrivata Celeste con il primo gol biancoazzurro. Corner di Codromaz, Indovina in uscita respinge al limite e l'accorrente Gasparin con il sinistro trova il varco per bucare la porta avversaria. Ci prova poco dopo Codromaz, anche lui con il sinistro, ma questa volta Indovina è bravo a mettere sopra la traversa. La partita sembra incanalarsi, ma il Santamaria si addormenta e concede qualche palla di troppo ai bianconeri. Paludetto si destreggia sulla destra, palla in mezzo per Torossi: sembra fatta, ma il 9 ospite manda incredibilmente a lato da pochi metri.

Ad inizio ripresa Indovina ferma con un grande intervento un Gardelli in stato di grazia, allungandosi a terra a deviare una pericolosa conclusione dagli undici metri. Poco dopo, però, Torossi si rifà. Codromaz perde palla sul lato corto sinistro della sua area, palla in mezzo e questa volta l'avanti Risanese non può sbagliare. I padroni di casa sembrano accusare il colpo, ma la partita viene decisa a proprio favore da una vera perla. Al termine di una mischia seguente un calcio di punizione, Gardelli si inventa una sforbiciata volante che Indovina può solo guardare infilarsi sul palo più lontano. Un gesto atletico e tecnico, probabilmente aiutato da una difesa passiva degli ospiti, ma di indubbio valore. Va a premiare un giocatore che in questa prima fase si è rivelato determinante: questo è il suo terzo gol in coppa.
Il match termina senza ulteriori sussulti, con il Santamaria che inizia a chiedersi cosa stia accadendo a Lavariano e la Risanese incapace di impensierire veramente Malusà. Al 90' i biancazzurri possono festeggiare il passaggio del turno in coppa Italia, in un girone che li vedeva affrontare tre formazioni molto accreditate. Una buona iniezione di fiducia in vista del campionato. Ma già a Staranzano ci vorrà il migliore Santamaria: da domenica i punti pesano ancor di più.
Da sottolineare anche la prestazione di Barry tra le fila di casa: onnipresente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/wjhBGA9.jpg

https://i.imgur.com/IQBXLS8.jpg

https://i.imgur.com/vabCRBr.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/09/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,20982 secondi