Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


COPPA - Uno sguardo agli ottavi. Tabellone basso

Nella parte bassa solo una vincitrice di girone, il resto sono terze classificate e La Delizia, miglior quarta. Ad Arta 15 scudetti in campo. Val del Lago e il team di Priuso possibili sorprese

Domenica si è conclusa la fase a gironi dell’edizione 2021 della coppa Carnia che ha definito le posizioni in classifica nei vari gironi. Si sono qualificate per gli ottavi di finale le prime tre classificate e La Delizia (inserita nel girone E) quale miglior quarta. Il bizzarro criterio scelto per gli accoppiamenti ha dato vita ad un tabellone piuttosto sbilanciato in cui nella parte alta trovano spazio ben 4 vincitrici dei rispettivi gironi, mentre in quella bassa il solo Cercivento, vincitore del girone E, se la vedrà con 3 terze classificate e l’unica quarta ripescata. Verrebbe da pensare che il futuro vincitore uscirà dopo un impervio cammino dalla parte alta del tabellone ma, si sa, la palla è rotonda...

Proviamo ora a giocare in anticipo le sfide degli ottavi. Ecco la parte bassa del tabellone. 

CERCIVENTO-VELOX

Due squadre accomunate dal fortissimo senso di appartenenza territoriale. I locali possono contare su un dodicesimo uomo che non fa mai mancare il suo apporto, ovvero una delle tifoserie più accese. Dal canto loro, gli ospiti, possono vantare il fatto di presentare una squadra composta esclusivamente da giocatori di Paularo, nel pieno rispetto della sostenibilità e dell’identità. 

ARTA TERME-CEDARCHIS

È un derby! Questa ovvia affermazione racchiude tutto: rivalità, agonismo, supremazia, cattiveria agonistica, ma anche amicizia, aggregazione, socialità. In campo ci saranno ben 15 scudetti, anche se i bei tempi sembrano lontani per entrambe. Da un lato il giovane e rinnovato Cedarchis arriva alla sfida dopo un cammino zoppicante e tra le polemiche (qualche malizioso ritiene sospetto l’ultimo pari nel girone giunto in maniera rocambolesca che ha regalato ai giallorossi la parte di tabellone più “agevole”). Dal canto loro, i cugini rossoblù si presentano con l’ex Granzotti (uno che ha contribuito a scrivere le più belle pagine della vincente storia giallorossa)...partita da tripla! 

OVARESE-REAL

Partita di lettura piuttosto complicata, perché entrambe le squadre hanno alternato prestazioni convincenti e pause inspiegabili. Potrebbe uscirne un incontro divertente e aperto a tanti possibili scenari. Chi accederà ai quarti potrebbe essere protagonista nel prosieguo della competizione se sarà capace di trovare continuità. 

VAL DEL LAGO-LA DELIZIA

Entrambe le formazioni sono state finora protagoniste di un percorso più luminoso rispetto a quelle che erano le aspettative della vigilia. I locali poi non vanno sottovalutati perché non sono nuovi ad imprese compiute dopo una partenza a fari spenti (ricordiamo la conquista della coppa Carnia 2016). Gli ospiti, unica squadra ripescata, vorranno dimostrare di non essere lì per caso (prova ne sono i ben 11 punti conquistati, di più addirittura di qualche seconda classificata).                            

Il bomber

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/ImC8iVn.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/09/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11182 secondi