Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


LCFC - Si riparte. Categorie anno zero

Tutte le squadre partiranno con le stesse possibilità di giocare allo stesso livello per poi delineare i quadri della prossima stagione. Decisione storica che ha trovato il consenso delle società

Riceviamo e riportiamo il comunicato della Lega Calcio Friuli Collinare in merito alla riorganizzazione dei campionati per la nuova stagione 2021/22.   

“Si riparte. Da zero. In quasi tutti i campionati della Lcfc non ci saranno categorie di merito. Tutte le squadre partiranno con le stesse possibilità e si giocheranno i salti di categoria in questa stagione. Scelta maturata dopo alcune valutazioni legate al lungo stop: molte squadre non hanno più la stessa rosa di atleti, qualche giocatore si è dedicato ad altra disciplina, alcuni hanno scoperto la comodità del divano, qualcuno ha paura di contagiarsi. Inoltre bisogna pensare che prestazioni atletiche e fisiche possono essere cambiate, non tutti si sono allenati singolarmente e quindi anche la parte agonistica potrebbe risentirne.
Motivi che hanno spinto la dirigenza a prendere la decisione, forse l’unica tra Federazioni ed Enti di Promozione sportiva, di azzerare le categorie per guardare soprattutto all’aspetto ludico, quello che in questo particolare momento si ritiene rilevante. E le squadre hanno mostrato apprezzamento per questa scelta visto che nelle varie categorie del calcio a 11 ci sono state oltre 130 adesioni. Questi numeri consentono di coniare lo slogan per questa stagione: 'la passione non conosce categorie!' Se il calcio a 11 ha risposto con grande entusiasmo discorso diverso per il calcio a 5, oltre una trentina le iscritte, dove regole più ferree (obbligo di green pass per chi gioca in palestra) e concorrenza sleale di qualche organizzazione che offre campionati senza visita medica e obbligo della certificazione verde, hanno frenato le adesioni in questa disciplina”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/09/2021
 

Altri articoli dalla provincia...




MERCE RARA - E' Conte il nuovo allenatore

Chiusa la stagione 2021/22 con un quarto posto nel girone B di Prima divisione che non gli consente l’accesso al prossimo massimo campionato della Lcfc, il Merce Rara non sarà più allenato ...leggi
24/06/2022










FIGC - Pieris combattivo ma la spunta il San Luigi

A Pieris si gioca alle 16 il quarto di finale valevole per l'assegnazione del titolo regionale, con un gran caldo che non ha però influito sulla prestazione delle due squadre che si sono date battaglia per tutto il cors...leggi
23/05/2022





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13901 secondi