Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


LCFC - Si riparte. Categorie anno zero

Tutte le squadre partiranno con le stesse possibilità di giocare allo stesso livello per poi delineare i quadri della prossima stagione. Decisione storica che ha trovato il consenso delle società

Riceviamo e riportiamo il comunicato della Lega Calcio Friuli Collinare in merito alla riorganizzazione dei campionati per la nuova stagione 2021/22.   

“Si riparte. Da zero. In quasi tutti i campionati della Lcfc non ci saranno categorie di merito. Tutte le squadre partiranno con le stesse possibilità e si giocheranno i salti di categoria in questa stagione. Scelta maturata dopo alcune valutazioni legate al lungo stop: molte squadre non hanno più la stessa rosa di atleti, qualche giocatore si è dedicato ad altra disciplina, alcuni hanno scoperto la comodità del divano, qualcuno ha paura di contagiarsi. Inoltre bisogna pensare che prestazioni atletiche e fisiche possono essere cambiate, non tutti si sono allenati singolarmente e quindi anche la parte agonistica potrebbe risentirne.
Motivi che hanno spinto la dirigenza a prendere la decisione, forse l’unica tra Federazioni ed Enti di Promozione sportiva, di azzerare le categorie per guardare soprattutto all’aspetto ludico, quello che in questo particolare momento si ritiene rilevante. E le squadre hanno mostrato apprezzamento per questa scelta visto che nelle varie categorie del calcio a 11 ci sono state oltre 130 adesioni. Questi numeri consentono di coniare lo slogan per questa stagione: 'la passione non conosce categorie!' Se il calcio a 11 ha risposto con grande entusiasmo discorso diverso per il calcio a 5, oltre una trentina le iscritte, dove regole più ferree (obbligo di green pass per chi gioca in palestra) e concorrenza sleale di qualche organizzazione che offre campionati senza visita medica e obbligo della certificazione verde, hanno frenato le adesioni in questa disciplina”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/09/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



COPPA - I tre punti vanno al Pieris

Vittoria con un solo goal di scarto degli Amatori Pieris ma la prestazione è smisurata. La squadra di Santostefano (sostituito in panchina per questa giornata da Malaroda) ha in...leggi
18/10/2021
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08260 secondi