Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PROMO A - Lavarian e Buiese boom, Venzone e Basso Friuli volano

Successi di misura per il Casarsa. Camino, rimontato a Maniago da una superlativa formazione di casa. Tris esterno del Prata a Martignacco. Un rigore di Sicco regala i tre punti all’Ol3 sul Torre

Sono passati 270’ e il gruppone inizia a sfaldarsi. Rimangono a guidare la classifica Venzone e Unione Basso Friuli, giunti alla terza vittoria consecutiva, con i venzonesi proprietari della palma di miglior attacco del girone, mentre rimangono ancorate a quota zero ancora quattro squadre. Per Union Martignacco, Camino, Sarone Caneva e Tarcentina è un inizio di stagione in salita, ma vi sono altre squadre partite con propositi di alta classifica costrette a fare i conti con qualche titubanza.

Parliamo della Sacilese, gettonata dai bookmakers come dominatrice del girone, caduta inaspettatamente sul campo del Lavarian Mortean, per mano di Cencig. Non sono stati sufficienti 70’ minuti alla squadra di Lizzi per riequilibrare le sorti del match, che manifesta qualche carenza offensiva di troppo.
Altra formazione fermata contro pronostici è stata la Maranese, costretta ad alzare bandiera bianca davanti alla propria tifoseria. A rovinare il pomeriggio domenicale la Buiese con il proprio bomber Peresano nel corso del primo tempo e, come per la Sacilese, il forcing nei minuti mancanti non ha dato l’esito desiderato.

Tornando al duo di testa, il Basso Friuli risponde alla vittoria nell’anticipo del Venzone e passa sul campo del Sarone Caneva per 2-1. Più sudata del previsto la vittoria udinese, griffata dalla reti di Osagiede e Paccagnin, mentre per padroni di casa di mister Claudio Moro, la rete di Bianchini limita soltanto in parte i danni.
Il Casarsa ritrova Paciulli nel giorno della delicata sfida contro il Corva e il bomber gialloverde risponde con una doppietta letale. I due centri decidono la sfida contro i vicini di casa di Stoico, che provano con Trentin a rimediare, ma non è sufficiente. Casarsa che rimane imbattuto salendo la secondo posto, mentre gli ospiti rimangono a quattro punti.
Vittoria striminzita nel risultato per 2-1 del Maniago Vajont ai danni del Camino. Un risultato che calza stretto alla formazione di Giovanni Mussoletto, capace di rimontare il gol iniziale dell’udinese Bruno, mettere la testa avanti con i due centri di Rosa Gastaldo e mancare almeno altre tre nitide palle gol. Come per i rivali del Casarsa i ragazzi della pedemontana pordenonese continuano la propria imbattibilità. Seconda vittoria di fila per l’Ol3 che arriva dal dischetto del rigore. La decide Sicco con un tiro dagli undici metri nei minuti iniziali del match. Per i viola secondo stop consecutivo, dopo il poker subito dal Maniago Vajont.
Il Prata Falchi si conferma squadra corsara, dopo aver violato all’esordio il campo dell’Ol3 si ripete saccheggiando il rettangolo dell’Union Martignacco. Sbilanciano i piatti della bilancia iniziale i gol pordenonesi di De Martin (2) e Benedetto, mentre il pareggio provvisorio per gli udinesi era stato siglato da Di Benedetto.

Gianpaolo Leonardi

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...











PORDENONE - Esonerato anche Rastelli

Il Pordenone Calcio comunica di aver sollevato mister Massimo Rastelli dall’incarico di allenatore della Prima squadra. Insieme al tecnico sono stati sollevati dall’...leggi
16/10/2021








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07913 secondi