Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


REAL I.C. - Marini: loro favoriti, ma ci giocheremo le nostre carte

Il tecnico del club di Imponzo e Cadunea ha preparato nei minimi dettagli la finale: "Loro hanno un potenziale offensivo e qualitativo impressionante, cercheremo di limitarlo non rinunciando ad attaccare, anche perchè sarebbe assurdo affrontare una finale solo difensivamente"

Anche in casa Real Imponzo Cadunea fervono i preparativi per la finalissima di Coppa Carnia contro i Mobilieri di Sutrio, che andrà in scena alle 15 di domenica 10 ottobre ad Ovaro. Per la formazione con sede ad Imponzo di Tolmezzo abbiamo ascoltato il tecnico Francesco Marini, conscio della forza degli avversari ma che ha studiato un modo per limitarla: "Abbiamo fatto il massimo in settimana, allenandoci con intensità nonostante le condizioni meteo si siano messe un po' di traverso. Abbiamo provato a fare il possibile per arrivare pronti in finale, perchè sappiamo che affrontare una squadra attrezzata come i Mobilieri, che avevano dall'inizio come obiettivo la vittoria, non è assolutamente semplice. Avremo una defezione per squalifica di Gabriele Madrau e Federico Cecconi che si è infortunato in semifinale, ad inizio gara, e ad oggi è ancora non disponibile. Cercheremo di portarlo almeno in panchina per necessità, se dovesse servire proveremo a fargli stringere i denti per l'ultimo quarto d'ora, anche perchè si è guadagnato questa finale essendo uno tra i più presenti. Abbiamo provato alcune cose in settimana per cercare di limitare le loro qualità offensivi che sono davvero notevoli, con grandi qualità individuali. Proveremo ad impostare la partita per contenere i loro attacchi, ma non rinunceremo a giocare le nostre carte perchè sarebbe assurdo pensare ad una finale prettamente difensiva. L'assenza del presidente, che si troverà a Parigi anche domenica, non ci impensierisce perchè sappiamo quanto sia sempre stato presente e disponibile per tutta la squadra e non ci ha mai fatto mancare niente, dando un grosso supporto morale, senza mai criticare ma sostenendo sempre i ragazzi. Da questo punto di vista siamo felicissimi ed è un presidente esemplare, che ha tutte le qualità che servono in un ambiente dilettantistico. È felice di vedere un gruppo numeroso che si allena e per lui è già quella la prima vittoria".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08703 secondi