Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


TRIESTINA ISONTINO - Cozzutto: promozioni e retrocessioni da rivedere

Il tecnico della formazione Under 16 spiega le problematiche che si stanno riscontrando nei settori giovanili: "Vincere 15-0 non serve a nessuno, le giovanili servono per far crescere i ragazzi, non per fare punti in classifica. Basterebbe spostare promozioni e retrocessioni a dicembre, affinchè le squadre troppo forti vadano a giocare con i loro pari, mentre quelle che dovranno ancora migliorare potranno farlo senza subire goleade"

La Triestina Isontino, reduce da un ottimo debutto in campionato in cui è uscita vincitrice per 4-0 contro la Cormonese (U16 girone E), si appresta ad affrontare il San Luigi in una partita che si prospetta di cartello. Abbiamo ascoltato il tecnico Emanuele Cozzutto che ha dato la sua opinione su come riequilibrare le categorie giovanili e ci ha parlato della sua società della quale è contentissimo: "Capisco il nobile intento della Federazione di voler far partire tutti alla pari, ma secondo me bastava sistemare meglio il discorso promozioni e retrocessioni. Potevano mantenere le tre categorie: Provinciali, Regionali e Regionali Elite, spostando le promozioni e le retrocessioni a dicembre, affinchè una squadra non in grado di affrontare un campionato superiore, possa andare a giocarsela in una categoria inferiore senza fare brutte figure, così come una formazione particolarmente forte possa andare a giocare contro squadre dello stesso livello. Quando una partita termina 15-0 non serve a nessuno, bisogna focalizzarsi sul concetto che il settore giovanile serve ad imparare, non a fare punti in classifica. Non sarò mai abbastanza grato alla Triestina per averci fatto continuare gli allenamenti anche l'anno scorso, anche se le partite sono ricominciate solo a maggio. La società è splendida in tutto, mi dà massima disponibilità sui campi, sugli orari e mi hanno fatto fare anche il ritiro in montagna, sono davvero stracontento. Ho allenato in società anche più blasonate a livello giovanile ma non avevano tutte queste risorse a disposizione e non mi concedevano tutta questa libertà decisionale. Domenica abbiamo vinto 4-0 contro la Cormonese, ma è stata una bellissima partita, in cui i due portieri sono stati i migliori in campo. Ho fatto i complimenti al loro allenatore perchè aveva tre 2007 in campo e quattro in panchina, devo dire che sono usciti davvero a testa alta e devono continuare così. I miei sono stati molto bravi e domenica contro il San Luigi la musica sarà sicuramente diversa e potremo misurarci anche noi contro una squadra alla pari che ci farà sicuramente crescere".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07914 secondi