Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


ECCELLENZA A - Tusini: quella di domani è una partita fondamentale

Il portierone della Pro Fagagna suona la carica alla vigilia del derby con la Gemonese: "Sono queste le sfide in cui costruire la nostra classifica. Ci siamo allenati bene, il nuovo sintetico fa la differenza. Fin qui abbiamo accusato tante difficoltà, ma adesso la salita dovrebbe essere finita. E' stata dura ricominciare: ho continuato perché questa società è davvero fantastica"

Cresce l'attesa per Pro Fagagna - Gemonese, una delle sfide più interessanti e importanti (ma quale non lo è nel girone A di Eccellenza?) della quarta d'andata. Per entrambe le squadre sarà una prova della verità, una partita che mette in palio punti pesantissimi. Vi arrivano, rossoneri e giallorossi, con un solo punto nel carniere, frutto per entrambe dei pareggi per 2-2 con la Spal Cordovado, e con la consapevolezza di dover serrare i ranghi e dare il massimo in un passaggio obbligato. Poi c'è tutto il resto, il derby, la rivalità, i tanti ex. Come Omar Tusini, portierone dei padroni di casa, che a Gemona ha vissuto anni speciali e vincenti. Ma i ricordi restano nel cassetto di fronte alle urgente del momento. Tusini, dunque, suona la carica: "Abbiamo avuto un inizio di stagione pieno di piccole e grandi difficoltà, non è ancora il caso di allarmarsi, ma quella di domani è una partita fondamentale, anzi, deve essere la nostra partita, una di quelle in cui costruire la classifica. Fin qui abbiamo affrontato tre autentiche corazzate, Brian Lignano, Spal e Chions, e non siamo riusciti a limitare i danni. Domani giochiamo in casa, c'è bisogno di ottenere un risultato importante, e per riuscirci dobbiamo migliorare la fase difensiva e provare a fare qualcosa di diverso in chiave offensiva". 
I giorni di avvicinamento al match sono stati sfruttati a dovere... "Sì, ci siamo allenati bene, e in questo il nuovo terreno in sintetico fa davvero la differenza, perché permette di lavorare bene anche quando piove, diluvia. Certo, a livello muscolare qualche problema lo dà, ma i vantaggio sono indubitabili. Credo che siamo pronti per una sfida che si annuncia particolarmente tosta". 
Sul piano personale Omar Tusini sottolinea: "Non nascondo che ho avuto notevoli difficoltà a ricominciare; se non fosse stato per il presidente Merlino e per una società fantastica come la Pro Fagagna credo che avrei appeso i guanti al fatidico chiodo. Inoltre, ho avuto dei problemini fisici che mi hanno infastidito e tormentato, ma posso dire che mi sento meglio e che la strada in salita dovrebbe adesso essere finalmente finita. Per il sottoscritto e per la squadra: da qui in avanti non dobbiamo più sbagliare".  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06366 secondi