Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


ECCELLENZA A - Miracolo del Tamai. Pro Fagagna, arriva l'acuto

Quarta d'andata incredibile, con i minuti finali determinanti a Fontanafredda, Lignano e Codroipo. La Spal costringe il Chions a perdere i primi punti e il Fiume Bannia doma il Tricesimo

E siamo solo alla quarta giornata! Il girone A di Eccellenza è una giostra fantasmagorica, un terreno di battaglia incendiato dagli scoppi... Esageriamo? Beh, forse, però non troppo. 
Oggi ben 2 partite sono finite 3-2 per chi era sotto di 2 reti. A Lignano il Rive Flaibano aveva chiuso il primo tempo con il doppio vantaggio, ma il Brian di Moras nella ripresa ha reagito da grande squadra, artigliando in extremis la vittoria che vale il primato solitario, a punteggio pieno, in classifica. 
A Fontanafredda il ribaltone è stato ancora più fragoroso; i rossoneri conducevano 2-0 a meno di 10' dal termine, quando il Tamai ha messo a segno il miracolo, colpendo con Spadera e due volte Mestre, quella decisiva al minuto 94. E la squadra di Birtig si impenna a quota 9. Figurarsi come si devono sentire, stasera, al Fontanafredda e al Rive Flaibano!
Già, e il Chions? Cede i primi punti, li cede a una Spal che coglie il terzo pareggio in quattro gare, dimostrando però che il potenziale c'è e comincia a concretizzarsi. Ancora Ruffo trova la via del gol, Valenta in apertura di ripresa riporta a galla lo squadrone di Barbieri
Altro match pirotecnico è quello andato in scena a Codroipo, dove erano in palio punti che valevano doppio tra la creatura di Luca Salgher e la Sanvitese: ne è scaturito un 3-3 da vietare ai deboli di cuore, con gli ospiti capaci di ribaltare il risultato (a Cassin replicavano Rinaldi dal dischetto e Cotti Cometti). Poi, dopo il 2-2 di Zucchiatti, l'undici di Paissan trovava ancora il modo di passare a condurre (Fantin), ma allo scoccare del 90' nuovamente Cassin riportava in equilibrio la bilancia del risultato. 
Completano il quadro dai mille colori le affermazioni interne di Fiume Bannia e Pro Fagagna: l'undici di Bortolussi ha piegato il Tricesimo, capitalizzando la segnatura di Sellan (53'), mentre i rossoneri hanno tirato fuori gli artigli, aggiudicandosi il derby con la Gemonese, costretta a inchinarsi a una squadra tosta e determinata, che ha costruito la liberatoria affermazione grazie all'uno-due (Righetti e Granieri) piazzato poco dopo la mezz'ora del primo tempo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...




PORDENONE - Esonerato anche Rastelli

Il Pordenone Calcio comunica di aver sollevato mister Massimo Rastelli dall’incarico di allenatore della Prima squadra. Insieme al tecnico sono stati sollevati dall’...leggi
16/10/2021







COPPA SECONDA - Al via 78 squadre

Sono 78 le squadre iscritte alla coppa Regione di Seconda categoria che prenderà il via domenica 29 agosto. Le partecipanti sono state suddivise in ...leggi
18/08/2021








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06471 secondi