Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA C - Radolli: "Perdere così brucia. Ma sabato c'è il derby"

Il tecnico del Fiumicello racconta il beffardo 1-2 subito in casa dalla Cormonese: "Era più giusto il pareggio"

Brucia la sconfitta subita sul terreno amico patita dal Fiumicello con la Cormonese nello scontro di cartello della quarta d'andata del girone C di Prima categoria. I padroni di casa perdono così l'imbattibilità e anche la vetta, conquistata proprio dai grigiorossi, balzati a quota 10, un punto in più di Fiumicello, Mariano, Domio e Roianese
Brucia la sconfitta e, allo stesso tempo, incoraggia, perchè sul terreno di gioco il confronto è stato incerto e il Fiumicello non ha certamente sfigurato al cospetto di una tra le favorite al salto di categoria. 
Il tecnico Alessandro Radolli ammette: "Sono 24 ore che penso alla partita, il cui esito ci lascia delusi, e sarebbe strano se così non fosse. Abbiamo affrontato la gara con 5 giocatori importanti acciaccati o indisponibili; ho fatto dei cambiamenti e sono contento di aver dato spazio anche ad altri ragazzi, la rosa è ampia, tutti sono chiamati a dare il loro contributo, a farsi trovare pronti, a sentirsi preziosi. Abbiamo cominciato bene l'incontro, costruendo alcune buone azioni, loro erano molto ordinati e bravi nel chiudere gli spazi. Nella seconda parte della frazione iniziale la Cormonese ha alzato il baricentro e ci ha messo in difficoltà, anche se il gol è arrivato su una ripartenza provocata da una brutta palla che abbiamo perso in fase di costruzione. Hanno avuto un'altra opportunità prima del riposo. Durante l'intervallo ho spronato la squadra a crederci, a giocare come sa e ci abbiamo provato in lungo e in largo, pur facendo fatica a procurarci occasioni limpide. Però Sorci, il portierone, ha compiuto due miracoli, prima di capitolare sulla conclusione del nostro 2003 Corbatto, al secondo gol consecutivo. Lì ho pensato che avremmo vinto, giocavamo in casa, l'inerzia era dalla nostra parte... e invece Ballerino si è fatto intercettare un passaggio da Bregant, che ci ha castigato. Al nostro portiere dico sempre di giocarla e di non rinviare il pallone, stavolta ha sbagliato, non dobbiamo farne un dramma, lui a fine gara era afflitto, ma sono cose che succedono, purtroppo in questi casi il ruolo del portiere diventa ingrato. Ecco, perdere così dà fastidio perchè il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Ci era andata bene con il Domio, che è un'ottima squadra, ci è andata male ieri: amen! Il campionato sembra molto equilibrato, noi siamo una matricola, vogliamo provare a vedere dove possiamo arrivare. E sabato a Ruda c'è il derby, una sfida diversa da tutte le altre...". 
 
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07788 secondi