Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


AIAC UD - Tortolo: 40 corsisti ottimo risultato. Strutture un vanto

Il presidente dell'Associazione Allenatori di Udine ci parla del corso Uefa C, che si sta svolgendo in quel di San Vito di Fagagna: "Impegnativo da organizzare ma gratificante per chi partecipa, per chi organizza e per i docenti"

L'AIAC di Udine, sempre impegnata per la formazione degli allenatori, sta svolgendo in questi giorni il corso per il patentino Uefa C. La location, vanto per tutta la regione per funzionalità e cura nei dettagli, è quella di San Vito di Fagagna nelle strutture dell'ASD Diana. A parlarci dello svolgimento del corso è intervenuto il presidente Gianni Tortolo: "In questo periodo siamo impegnati nel corso Uefa C che si svolge a San Vito di Fagagna. Abbiamo ricevuto 94 domande e ne sono rimasti 40, un risultato importante per l'AIAC di Udine che abbiamo il corso in gestione che è abbastanza impegnativo. Ci sono docenti importanti come Gaetano Petrelli per la tecnica del portiere, Maurizio Giordani che è responsabile del corso, Luca Modolo per la psicopedagogia, Dante Cudicio per le carte federali, Canese per il regolamento in quanto ex arbitro e poi come sempre il prof. Messina che svolge la teoria e metodologia dell'allenamento. Si è svolta la prima settimana, che è stata intensa dal lunedì al sabato mattina ed ora siamo pronti per la seconda settimana che tratterà anche il calcio femminile dal 18 al 23 ottobre. Siamo ospiti del Comune di San Vito di Fagagna, nelle strutture del Diana del disponibilissimo presidente Urbano Mazzucato che ringraziamo per averci messo a disposizione l'aula in cui facciamo teoria ed il campo di calcio in cui ha lavorato Gaetano Petrelli per la tecnica del portiere con le sue sei ore e si è anche complimentato per le strutture che sono ben al di sopra delle altre che ci sono in giro per l'Italia. Questo è un vanto importante per noi. Garantiamo la presenza di un nostro addetto a tutti i corsisti ed ai docenti per qualsiasi evenienza. È un lavoro impegnativo ma gratificante, che ci permette di darci una rinfrescata alle nozioni che abbiamo ascoltato anni fa".


CURRICULUM - "Gli allenatori vengono scelti in base ad una graduatoria ed ogni corsista che presenta la domanda deve presentare il proprio curriculum di studio, calcistico e se ha già fatto esperienze come allenatore o come secondo. Dai novantadue di partenza ne sono rimasti quarantatrè, ma tre ragazzi hanno dovuto rinunciare dopo aver iniziato il corso. Purtroppo non abbiamo potuto sostituirli perchè ormai il corso era già in fase avanzata. Cercheremo di fare un corso più avanti, nell'anno nuovo, in un'altra sede".

LEZIONI - "Si svolgono dalle 18 alle 20, poi c'è una pausa di mezz'ora per la cena e fino alle 22.30 ci sono altre due ore. Per chi lavora capisco quanto sia impegnativo tenere questo ritmo, però ci sono delle regole che dobbiamo rispettare assolutamente. La durata totale è di sei settimane".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...






PROMO A - L'Ubf cambia lo staff tecnico

Rivoluzione all'Unione Basso Friuli: la dirigenza del club di Latisana, Pertegada e Ronchis ha deciso di sollevare dall'incarico lo staff tecnico della Prima squadra, ossia l'allenato...leggi
23/11/2021













Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12750 secondi