Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA B - Nel finale la Virtus Corno stende il Ronchi

Le reti di Gashi e Ime Akam premiano la caparbietà e determinazione degli ospiti al termine di una parti bruttina...

RONCHI – VIRTUS CORNO 0-2
Gol. al 38’st Gashi, al 47’st Ime Akam

RONCHI: Drascek, Lo Cascio (10’st Tel), Cossovel, Stradi, Bucca, Rocco (33’st Furlan), Vadjunec (31’st Tuccia), Sirach, Buzinel, Becirevic, Autiero (16’st Fabiano Rosu).  A disposizione: Martin, Dominutti, Iacoviello, Cumin). All. Maurizio Rosu (sostituisce l’indisponibile Gregoratti).

VIRTUS CORNO: Millo, Dorigo, Martincigh, Fall (41’st Ferrari), Beltrame, Guobadia, Kanapari (30’st Cucciardi), Libri, Gashi (49’st Pugliese), Ime Akam, Don (46’st Scarbolo), A disposizione: Dall’Arche, Menazzi, Lassoued. All. Marco Peressutti.

ARBITRO: Giacomo Trotta sez. Udine. Assistenti: Duilio Venir sez. Udine, Beatrice Mazzotta sez. Gradisca.

NOTE – Ammoniti: Rocco, Furlan, Dorigo, Martincigh, Ferrari. Angoli: 3-2. Fuorigioco: 4-2. Recuperi 0’ e 6’+30”. 

MONFALCONE - Cercati con maggior insistenza, determinazione e caparbietà, alla fine i tre punti la Virtus Corno li ha meritati, superando un Ronchi si combattivo ma evanescente in zona offensiva. Di bel gioco neanche a parlarne da ambo le parti errori nei passaggi, svirgolate (anche per un po' di borino al Cosulich) e palloni a volo d'uccello a volontà.
Iniziale fiammata degli ospiti con un brivido per la difesa amaranto quando al 9’ Martincigh calcia al volo, da notevole distanza, una respinta di pugno di Drascek, con il pallone che scende, sbatte sulla traversa e rimbalza in campo. Pericolo scampato, ma se ne aggiunge un altro al 12’ costringendo l’estremo di casa a sventare di piede sull’incursione di Gashi. Il gioco poi si sviluppa nella zona centrale senza acuti particolari se non qualche rischio per i volatili, poi al 36’ ancora una risposta di Drascek su diagonale di Don, e il n.1 locale si ripete in chiusura di tempo ribattendo la sventola di un sempre pericoloso Kanapari. Il quale crea scompiglio anche ad inizio ripresa: prima scuote l’esterno del sacco dando l’illusione del gol, poi costringe Drascek all’ennesima uscita per allontanare la minaccia su Gashi.
I due mister cominciano ad operare dei cambi per smuovere l’impasse e i frutti li raccoglie la Virtus Corno al 38’. Sugli sviluppi di un angolo dalla destra, la sfera giunge in area piccola dove Gashi si gira e fulmina di testa Drascek. Insistono i virtussini e al 47’ Cucciardi, entrato alle mezzora al posto di Kanapari, sfodera un assist col contagiri per l’accorrente Ime Akam che dalla lunetta scarica una legnata nell’angolino dove il guardiano non ci può arrivare.
E il Ronchi? Beh, Millo si è sporcato i guantoni solo per abbrancare qualche sparuto, per lo più innocuo, traversone. 

Claudio Mariani

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,25958 secondi