Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


ECCELLENZA A - La prima volta di Codroipo, Gemonese e Sanvitese

Le squadre di Salgher, Mascia e Paissan, fin qui mai vincenti, si impongono contro pronostico a spese di Fiume Bannia, Tamai e Spal. Il Fontanafredda castiga il Rive Flaibano nel giro di 4'. Botta e risposta e brodino per Tricesimo e Pro Fagagna

Con la quinta d'andata l'infuocato girone A di Eccellenza fa ancora un passo in più per diventare fossa dei leoni. Dai terreni di gioco arroventati escono il pareggio con mille emozioni tra Chions e Brian Lignano, ma soprattutto le prime vittorie targate Codroipo, Gemonese e Sanvitese. Con le immaginabili ricadute a livello di classifica: tanto per dirne una, la Spal che chiude la fila sembra quasi un contro senso se si considera che i giallorossi in questo mese e passa di gare hanno dimostrato di potersela giocare con chiunque. Ma questo è il campionato, forse il più difficile degli ultimi anni. 
Spazzano spettri e preoccupazioni Codroipo e Gemonese, capaci di lasciare a mani vuote due compagini del calibro di Tamai e Fiume Bannia. La squadra di Salgher sfrutta il fattore campo e capitalizza la rete firmata da Zucchiatti a metà ripresa. I giallorossi di Mascia, invece, espugnano Tamai per 3-1; l'inizio della sfida è pirotecnico, a Roic risponde Gashi, al 20' Arcon riporta avanti i collinari, che in apertura di ripresa mettono ko le Furie grazie a Ruffino. E stavolta la rimonta clamorosa alla creatura di Birtig non riesce. 
Era un passaggio delicato Sanvitese - Spal. E forse l'aver poco o nulla da perdere ha aiutato i virgulti biancorossi, per altro colpiti a freddo da Parpinel. La squadra di Paissan ha trovato il pareggio in chiusura di primo tempo con Sciardi e poi ha piazzato il colpo del ko nel recupero, al 91', grazie a Bance. E' una sconfitta non facile da digerire, ma la Spal dovrò farlo subito e bene, già a cominciare dal prossimo incontro, quello interno con il Tricesimo
Un ribaltone si è verificato pure a Flaibano, dove il Fontanafredda ha colto la sua seconda vittoria, la prima in trasferta. E dire che Drecogna prima dell'intervallo aveva portato in vantaggio l'undici di Peressoni, che così poteva affrontare la ripresa da posizione di forza. Manca ancora qualcosa (esperienza, un pizzico di fortuna, personalità?) al Rive Flaibano per fare un euro, e i rossoneri nel giro di 4' hanno rovesciato la situazione colpendo con Truant e Dulaj, e poi resistendo fino alla fine agli assalti dei padroni di casa. 
Passa così quasi inosservato l'1-1 tra Tricesimo e Pro Fagagna, un esito confezionato nel botta e risposta del finale di primo tempo protagonisti Dedushaj e Righini. Il brodino è utile a livello psicologico e pure di classifica. Soprattutto, evita che una concorrente compia il balzo triplo... 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/FKlLRXp.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,16558 secondi