Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


LCFC PN - Basso: poche differenze con i dilettanti

Il bomber dell'Arzene, passato quest'anno negli Amatori, parla del livello del campionato: "Avevo pensato di venire qui per riposarmi, invece si fa quasi più fatica che in categoria"

ARZENE - Basso: poche differenze con i dilettanti
 
Il bomber dell'Arzene, passato quest'anno negli Amatori, parla del livello del campionato: "Avevo pensato di venire qui per riposarmi, invece si fa quasi più fatica che in categoria"
 
Inizio con i fiocchi per l'Arzene che, trascinato dai gol del bomber Erik Basso, ha superato già due pretendenti alla vittoria quali Valvasone e Casarsa. Abbiamo ascoltato il goleador, reduce dalla doppietta nell'ultima giornata, per sapere di più sugli Amatori LCFC: "Sono contento perché è da tanto che non si giocava e la partita era molto difficile, contro il Casarsa che è un'ottima squadra. Siamo partiti sotto di uno ma alla fine siamo riuscito a portarla a casa, siamo contenti".

TRIPLETTA - "Il primo gol è arrivato da un cross che ho stoppato entrando in area piccola e segnando di precisione, con il piatto destro. Sul secondo sono riuscito a saltare il portiere in uscita, mentre il terzo di testa su cross di Lenarduzzi".

RITORNO IN CAMPO - "Il calcio mi è mancato tantissimo. A 39 anni, dopo un anno e mezzo di stop, ho capito di dover continuare ancora per qualche anno perché ho provato sulla pelle che senza il calcio non riesco a stare. È una passione che non si riesce a togliere".

CAMPIONATO - "Sabato abbiamo giocato contro il Valvasone vincendo 2-1 con un gol mio e uno di Dal Mas ma secondo me è una delle squadre più attrezzate. La partita è stata dura con occasioni da entrambi i lati, poi l'ho sbloccata su rigore e negli ultimi 5 minuti in contropiede li abbiamo superati. Poi c'è il Casarsa che non è da meno. Sono andato negli amatori per "riposarmi" un po' invece ci sono giocatori che sono stati in categoria come me e tanti giovani. Dispiace perché potrebbero giocare in categorie più consone. È comunque bello perché si fa quasi più fatica di quando giocavo in categoria".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...
















CSI - Brugnera, Bertagna salva il pareggio

A Maron di Brugnera sabato si sono confrontate le uniche due squadre che lo scorso anno erano riuscite a disputare una partita del campionato CSI prima del blocco, Brugnera e Villotta....leggi
22/11/2021



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11668 secondi