Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


IL CASO - L'Opitergina ricorre: "Costantini era tesserato"

Il club militante nell'Eccellenza veneta, carte alla mano, punta a ribaltare la decisione del Giudice sportivo che ha squalificato l'allenatore per 6 giornate

Abbiamo ricevuto e volentieri pubblichiamo questo comunicato dell'Opitergina (Eccellenza veneta) in merito alla squalifica comminata al tecnico della prima squadra, Maurizio Costantini.

*********

L'Usd Opitergina, sicura di non aver commesso nessuna irregolarità, comunica di aver presentato ricorso avverso la decisione del Giudice sportivo che ha squalificato mister Costantini per sei giornate in quanto non tesserato e sanzionato la società con € 60,00 di multa per averlo impiegato nella partita del 17/10/2021 Liapiave-Opitergina.
Mister Costantini è stato tesserato il giorno 8/10/2021. La pratica è stata trasmessa al Settore Tecnico della FIGC solo il giorno 9/10/2021 in quanto il portale il giorno prima, al momento della firma, era in manutenzione.
Il giorno stesso, col documento di "Deposito pratica", il mister veniva autorizzato a esercitare l'attività di Responsabile Prima Squadra per il campionato di Eccellenza per l'Opitergina.
A conferma che la procedura è stata eseguita in modo corretto, in data odierna, il Settore Tecnico della Figc ha approvato la pratica di tesseramento di mister Costantini da parte dell'Opitergina.
La Società spera in un pronto esame del ricorso da parte degli organi competenti in modo da non dover subire l'ulteriore beffa di non poter utilizzare il mister nella importante partita di domenica contro il Real Martellago.
Inoltre, per porre rimedio al danno di immagine causato da questo inconveniente, si chiede anche agli organi di stampa (cartacei e internet) di dare uguale risalto, con titoli e foto, dato alla notizia della squalifica anche quando sarà il momento di comunicare la revoca della stessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 23/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,15294 secondi