Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


ECCELLENZA B - Il Torviscosa (con 2 rigori e soffrendo) doma lo Zaule

Dal dischetto colpiscono Puddu e Ciriello, permettendo alla formazione di Pittilino di agganciare in vetta alla classifica a punteggio pieno la Pro Gorizia

ZAULE - TORVISCOSA 0-2
Gol: 32’ Puddu (r), 87’ Ciriello (r)

ZAULE: D’Agnolo, Benzan, Miot, Venturini, Loschiavo, Costa, Podgornick, Corrente (67’ Bandiera), Muiesan, Crevatin, Lombardi - All. Riccardo Carola

TORVISCOSA: Ceka, De Cecco, Presello, Nastri, Pratolino, Rigo, Bertoni (59’ De Blasi), Toso (59’ Specogna), Ciriello, Puddu (89’ Comisso), Zetto - All. Fabio Pittilino

Arbitro: Francesco Aloise sez. Lodi - Assistenti: Duilio Venirr sez. Udine e Piero Mansutti sez. Basso Friuli.

NOTE - Espulso: 87’ Benzan per doppia ammonizione. Ammoniti: 11’ Miot, 37’ Muiesan, 43’ Toso, 77’ Costa, 81’ Crevatin. Calci d’angolo: 9-7. Recupero: 1' e 4'.

Con tanta fatica il Torviscosa "liquida" la pratica Zaule, rivelatasi osso duro per la squadra di Pittilino, che infila la sesta vittoria di fila con due reti, una per tempo, su altrettanti calci di rigore trasformato da Puddu e Ciriello. Lo Zaule ha avuto la forza ed il coraggio soprattutto nella ripresa di giocare a viso aperto, concedendo veramente poco alla capolista, che da parte sua ha saputo soffrire quando doveva, stringere i denti e chiudere la contesa nei minuti finali.
Pronti, via, la prima conclusione è del Torviscosa: ci prova Zetto, il tiro è deviato in corner, sulla successiva battuta dalla bandierina di Bertoni De Cecco salta più in alto di tutti, perfetto l’impatto con la sfera, un po’ meno la mira, con la palla che sorvola la traversa. Costante la pressione del Torviscosa, che frutta solo una serie di 4 calci d’angolo, ma al 16’ sfiora il vantaggio con Nastri che va vicinissimo al bersaglio grosso su una conclusione dal limite. Un minuto dopo la squadra di Pittilino rischia grosso, complice un’uscita piuttosto incerta di Ceka, forse tradito da una raffica di bora che sposta la palla all’ultimo istante, innescando Muiesan che in precario equilibrio cade in area. Inutili le proteste dei padroni di casa, con il signor Aloise che controlla da vicino l’azione facendo segno di proseguire.
Arriva al 24’ la prima conclusione dello Zaule: Corrente batte centrale, Ceka si accovaccia sulla sfera. Al 31’ Costa stende senza troppi complimenti in area Ciriello, deciso il direttore di gara ad indicare il dischetto, con Puddu che fredda D’Agnolo, portando i suoi avanti nel punteggio. Vicinissimo al raddoppio al 41’ della la squadra ospite, con Toso che dal vertice sinistro dell’area di rigore mira alla base del palo alla destra di D’Agnolo, che deve distendersi in extremis per sventare la deviazione verso la sua porta di Miot.
Chiude in attacco il Torviscosa, con Zetto che ad un minuto dalla fine del primo tempo spara alto un rigore in movimento.

Da una punizione di Venturini, ad inizio di ripresa, scaturisce la prima vera occasione dello Zaule; nel flipper in area, la squadra di Pittilino ha la meglio con la difesa schierata a protezione della porta che per due volte letteralmente mura i tentativi di Muiesan e di Podgornik. Parte meglio del Torviscosa lo Zaule nella ripresa, i cambi di De Blasi per Bertoni e di Specogna per Toso, consentono a Pittilino di cambiare sistema di gioco, con il suo 4-3-3 che può disporsi in un 4-3-1-2 con Specogna nei panni di trequartista.
Fatica la capolista più del dovuto e lo Zaule non sta a guardare e non smette di creare pericoli alla porta di Ceka. Al 70’ Muiesan spreca malamente una colossale occasione per riportare il match in parità, il tentativo in mezza rovesciata dal dischetto del rigore è assolutamente fuori misura.
Soffre ma non si scompone il Torviscosa che all’82’ piazza la zampata che chiude il match: Specogna, liberato in area, viene steso da Benzan, che già ammonito deve lasciare anzitempo in campo. Ciriello con la solita freddezza posiziona la palla sul dischetto e supera D’Angolo per la rete del definitivo 2-0.
Nell’ultimo dei quattro minuti di recupero concessi, Specogna da fuori con il mancino scheggia la traversa, mettendo fine ad una gara piuttosto sofferta, ma che consente ai friulani della Bassa di affiancare la Pro Gorizia in vetta al girone in forza delle 6 gare vinte in questa prima parte di campionato.

Antonino De Blasi

© RIPRODUZIONE RISERVATA 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,29467 secondi