Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SACILESE - Pessot: "Partita decisa da episodi"

Il neo mister dei liventini torna sulla sconfitta con il Prata Falchi e si dice fiducioso sul proseguo della stagione, in quello che è un campionato equilibratissimo. Il tutto aspettando il rientro a pieno regime dell’ultimo colpo biancorosso Dimas.

“E’ stata una partita equilibrata, decisa da episodi”. Sentenzia così il giovane tecnico Filippo Pessot, da due settimane a capo della Sacilese ieri sconfitta a Visinale dal Prata Falchi. 2-1 il risultato finale, con qualche rammarico per i biancorossi: “Noi siamo stati bravi a passare subito in vantaggio con Musso, per poi chiuderci molto bene. Il Prata ha avuto supremazia territoriale, ma noi non abbiamo rischiato nulla fino al loro pareggio, arrivato sul finire del primo tempo. Con un rigore dubbio, poi, loro l’hanno ribaltato ad inizio ripresa, ma noi non ci siamo disuniti, anzi. Non abbiamo mai rinunciato a costruire a a proporre, colpendo anche un palo con Del Degan che meritava maggior fortuna. Ma ci può stare, il calcio è così”. E’ una sconfitta che impedisce ai liventini di mantenere il contatto con il gruppo di testa, in un campionato comunque cortissimo: “Sicuramente dispiace, anche se perdere con una squadra di qualità come il Prata ci può stare, ma rimaniamo tutte comunque lì, in pochissimi punti. Noi ora dobbiamo solo pensare a fare del nostro meglio a partire già dalla prossima”.

Chiosa su Dimas Goncalves de Oliveira, l’esperto attaccante ultimo colpo di mercato della Sacilese. “Domenica è entrato negli ultimi dieci minuti ma fisicamente non è ancora pronto, è indietro. Stiamo lavorando affinché trovi la condizione giusta al più presto, perchè uno come lui, in questa categoria, fa la differenza” ha dichiarato Pessot, che riconosce il talento del giocatore brasiliano classe 1984, con un passato da professionista tra Chievo, Monza e Teramo. Chissà se sarà proprio lui l’arma in più dei biancorossi per rompere l’equilibrio del Girone A di Promozione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/11/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,19855 secondi