Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PROMO A - Bagarre in vetta: in 5 a parimerito

Frena l’Unione Basso Friuli, cade il Maniago, non sbaglia il Casarsa. 3-0 trionfale dell’Ol3 che prova a inserirsi nelle zone nobili, mentre la Maranese cala la manita contro il Camino

Dopo nove giornate è ormai una certezza: il Girone A di Promozione è il campionato più pazzo della regione. Con gli ultimi risultati, infatti, sono ben cinque le squadre al comando del torneo, in un classifica cortissima. Appena 8 punti, ad esempio, separano le compagini in vetta dal Torre, al momento la prima formazione della zona playout.
Finisce senza vinti né vincitori il big match tra Buiese e Unione Basso Friuli, che al Comunale di Polvaries impattano sul 2-2 e salgono a braccetto a quota 18, insieme a Prata Falchi (vittoriosa ieri contro il Corva), Casarsa e Maniago Vajont.

Sono proprio i gialloverdi di mister Dorigo a calare il jolly di giornata, agguantando la vetta con un bel 2-0 al Venzone firmato Siqueca e Alfenore. Fallisce un ghiotta occasione di salire in cima da solo, invece, il Maniago Vajont, che a Lavariano perde 2-1 contro Lavarian Mortean Esperia in una partita maschia e dura. Vantaggio dei locali siglato dal classe 2004 Bravo, abile di nome e di fatto a coronare un bel fraseggio dei suoi, poi gli ospiti pareggiano con Mazzoli prima di capitolare sul diagonale di Gabrieucig, che permette ai biancazzurri di Candon di respirare a quota 13.

Subito dietro le prime ecco spuntare l’Ol3, ora a 16 punti grazie al netto 3-0 rifilato al Saronecaneva. Gli oranje sbloccano la contesa con Sicco, che riceve la sfera all’altezza del dischetto e insacca di precisione a fil di palo, prima di raddoppiare con il violento tiro di collo pieno di Scotto. La chiude il bomber Del Fabbro, dopo due traverse colpite, bravo a raccogliere il secondo assist di giornata di Rocco e infilare il tris; nulla da fare, dunque, per i ragazzi di mister Moro, sempre ultimi in graduatoria a quota 3.

Sorprende la Maranese: i lagunari travolgono il malcapitato Camino con un sonoro 5-1, trascinati dalla doppietta di Battistella e dalla marcature di Nin, Masai e Dal Forno. Non basta Marigo agli ospiti, che restano penultimi in compagnia della Tarcentina sconfitta ieri dal Martignacco.
Reti bianche, infine, tra Sacilese e Torre. I biancorossi salgono così a quota 14, insieme a Corva e Maranese, mentre il Torre, come detto, resta ancorato in zona playout a 10 punti. (r.v.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/z12yEjX.jpg

https://i.imgur.com/21e94lK.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/11/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,21932 secondi