Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


CODROIPO - Zucchiatti: tripletta che soddisfazione, la dedico ai miei

Il bomber biancorosso ha deciso il match contro la Pro Fagagna: "Nel bene e nel male abbiamo deciso noi la gara. Bravi a non mollare dopo l'espulsione di Nadalini ed a continuare a giocare come sappiamo"

Tripletta nell'ultimo turno del girone A di Eccellenza, nel 3-1 contro la Pro Fagagna per un totale di otto reti in altrettante gare. Parliamo del bomber del Codroipo, Cristian Zucchiatti, che abbiamo interpellato  dopo la sua ultima impresa: "Nonostante sono uno dei "vecchietti" della squadra perchè solo io e Nardini siamo del '92, sto tenendo botta. Mi sto trovando bene, probabilmente ho raggiunto la maturità calcistica in questo nuovo ruolo che mi porta a giocare più centrale ed a ridosso dell'area. Prima ero più defilato, giocavo da esterno e facevo meno gol".

LA TRIPLETTA - "È la seconda in carriera, la prima l'ho realizzata al mio esordio in Eccellenza diversi anni fa, quando giocavo con la Virtus Corno. È sempre una grande soddisfazione".

LA GARA - "Siamo andati sotto di un uomo con l'espulsione di Nadalini, ma siamo riusciti a trovare subito il gol facendo il nostro solito gioco. La rete è arrivata grazie ad un ottimo assist di Deana. Il secondo l'ho trovato su una ripartenza di Facchinutti che è arrivato sul fondo e mi ha trovato tutto solo sul secondo palo, mentre il terzo è nato da un errore in uscita della loro difesa, con un difensore che ha dato una palla in orizzontale che sono riuscito ad intercettare, segnando con freddezza uno contro uno contro il portiere. Nel bene e nel male abbiamo deciso noi la gara".

DEDICA - "Alla mia compagna che mi sopporta e supporta perchè l'impegno degli allenamenti e le domeniche passate lontani non sono facili. La seconda alla mia famiglia, perchè ieri i miei genitori e mio fratello erano sugli spalti a vedermi e mi ha fatto molto piacere".

CASSIN - "Con lui mi trovo bene, ci ho già giocato a Chions e lo conosco. Tante volte potrebbe dare di più, perchè sappiamo il potenziale che ha, ma per la categoria è comunque un lusso".

RIVELAZIONE - "Vincere è importante ma la classifica è molto corta. Ci sono solo quattro punti dalla zona playout e quindi dovremo lottare con tutte perchè ogni domenica c'è bagarre".

SOSTA - "Stare un mese e mezzo fermi non ci aiuterà. Dovremo essere bravi a mangiare qualche panettone in meno. A parte gli scherzi, sappiamo che con la lunghezza di questa sosta si può perdere il ritmo partita e cercheremo di far fronte a questo allenandoci sempre con determinazione".

IL GOL PIÙ BELLO - "Probabilmente quello con la Sanvitese, perchè è stato un bel tiro ad incrociare con una mezza palombella. Non è stato decisivo come gli altri ma esteticamente è il migliore".

MISTER SALGHER - "Rispecchia la figura che aveva in campo: non molla niente, cura ogni particolare e si sta facendo valere nonostante sia al secondo anno da allenatore. Si vede la sua impronta perchè era allenatore già in campo e sta continuando ottimamente ora che ha appeso gli scarpini al chiodo. Pretende tanto ma dà tanto ai suoi giocatori".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/Ft71548.jpg

https://i.imgur.com/WdwOInP.jpg

https://i.imgur.com/wwX0ECW.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/11/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,19292 secondi