Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


LCFC PN - Aurora spreca troppo, il Sacile no

Liventini più esperti e smaliziati approfittano degli errori dei padroni di casa che costruiscono ma non finalizzano. Di Maset e Petraz le due marcature ospiti

Nel posticipo della prima giornata del girone A della Lcfc pordenonese il Sacile esce vittorioso dal campo dell’Aurora San Foca con il classico punteggio di 2-0.
Nei primi 10 minuti i padroni di casa devono difendersi dagli attacchi continui del Sacile che comunque non vanno a buon fine: tra i più incisivi quello del capitano Petraz, sua la punizione dalla trequarti per la schiacciata a terra di testa di Cherevatyi ma De Nobili blocca. Al 5’ Maset, spalle alla porta, riesce ad aggirare capitan Toffoli davanti all'area, De Nobili blocca in due tempi il rasoterra. L'Aurora riesce a prendere le misure ed a superare il centrocampo avversario ma gli attaccanti non riescono a finalizzare le belle azioni create, commettendo errori negli ultimi passaggi in profondità. Al 9’ Corazza batte una punizione sulla trequarti sinistra, concessa per atterramento di Toffoli, superando la barriera con uno scavetto, servendo Piccinin il quale però non è nella posizione ideale per calciare in porta di prima e la sfera si perde sul fondo. Al 12’ il San Foca arriva in porta con Mingozzi che intercetta un bell’assist di Corazza da centrocampo, ma per non usare il sinistro calcia altissimo. Al 20’ Sacile avanti: Maset, su passaggio di Petraz dalla sinistra, intercetta al limite dell'area spalle alla porta, aggira la marcatura di Carta e supera rasoterra De Nobili. Al 26’ espulso Tomas Carta per un leggero fallo da tergo come ultimo uomo in corsa, i padroni di casa reclamano l'esagerata decisione del direttore di gara. L'Aurora tiene a bada il Sacile nonostante l'inferiorità numerica, ma ad un minuto dall'intervallo, arriva un espulsione anche per gli ospiti: De Nadai commette reazione su Muccignato atterrandolo con una spinta un po' accentuata su contrasto. Anche in questo caso il rosso sembra esagerato.

Al rientro in campo è l'Aurora che assedia l'area avversaria nei primi 10 minuti, probabilmente dopo la carica dell'allenatore in seconda Vicenzini (mister Mottin assente). Alessio Toffoli al 5’ entra veloce dalla destra nell'area piccola ma cade su presunta spinta da dietro, l'arbitro lascia correre. Dopo un minuto è Toffolo a ripetere la stessa azione ma viene intercettato dalla difesa. Al 15’ il raddoppio degli ospiti: il difensore Barbarotto controlla di testa un pallone in area mettendolo a terra, di fatto però serve Petraz che lo gestisce bene  calciando basso sul secondo palo di De Nobili il quale, disteso, devia ma non abbastanza. L'arbitro poi sorvola su alcuni falli evidenti a discapito dell'Aurora e s’innesca nervosismo da entrambe le fazioni. Al 33’  il direttore di gara concede una punizione in area a favore dell’Aurora per perdita di tempo del portiere liventino in fase di rimessa in gioco. S’incarica Corazza e batte di potenza a rete nel sette. Punizione da ripetere naturalmente, essendo indiretta, stavolta Corazza con lo scavetto sul primo palo, scheggia la parte alta della traversa e finisce così con la vittoria del Sacile per 2-0.
Sacile che ha dimostrato più esperienza e furbizia in alcune situazioni e l'Aurora che ha sprecato a ridosso dell'area avversaria molte occasione ben create dalle retrovie, riuscendo raramente ad arrivare pericoloso nello specchio della porta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/zUZfN2c.jpg

https://i.imgur.com/eAduYow.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/11/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13687 secondi