Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


ECCELLENZA - Il Chiarbola Ponziana passa a Corno

Nella prosecuzione del match di sabato la squadra di Roviglio si è imposta per 2-1 sui biancazzurri. Peressutti: "Nel calcio vince chi ha più fame, noi dovevamo essere più umili e determinati"

Il Chiarbola Ponziana espugna Corno di Rosazzo nel proseguimento della gara sospesa sabato, sullo 0-0, per nebbia. La squadra di Checco Roviglio, facendo tesoro dei primi 45', questa sera ha mostrato un piglio diverso, più determinato e consapevole della forza dei padroni di casa. Il match è così terminato 2-1 per i triestini, andati a segno nuovamente con Menichini e con Blasina; tra le due segnature ospiti, quella di Gashi a riportare temporaneamente in equilibrio il risultato. Il Chiarbola Ponziana sale così al quarto posto del girone B di Eccellenza insieme a San Luigi e Kras, mentre la Virtus resta con i suoi 13 punti, ed è attesa dal doppio confronto (campionato e quarti di Coppa) con l'Ancona Lumignacco
Il tecnico dei biancazzurri, Marco Peressutti, sottolinea: "Sabato avevamo dominato la gara e costruito tre occasioni per portarci in vantaggio; stasera l'approccio evidentemente non è stato altrettanto positivo, ci sono mancate umiltà e determinazione, mentre i nostri avversari hanno corretto le problematiche emerse nei 45' dell'altro giorno. Comunque, ci siamo resi pericolosi in 2 circostanze, prima di subire gol alla prima conclusione del Chiarbola. Gashi ha pareggiato subito, abbiamo continuato a proporre il nostro calcio, poi su un corner a favore dei nostri avversari abbiamo dormito e siamo stati puniti. Nel finale ci siamo un po' disuniti, abbiamo avuto l'opportunità per segnare il 2-2, ma potevamo anche prendere un altro gol. Dico che nel calcio vince chi ha più fame e, quindi, dovremo metterci qualcosa in più nelle prossime gare sapendo che questo è un campionato difficile e decisamente anomalo". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/11/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10694 secondi