Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SEDEGLIANO - Colautti: oltre le più rosee aspettative

Il ds dei biancazzurri esalta l’inizio di stagione dei suoi, al netto dell’ultima sconfitta contro il Teor: “La squadra gioca sempre bene, sono molto soddisfatto”

E’ sempre più avvincente il girone B di Prima Categoria, grazie alle tante compagini di prestigio che lo compongono e che si stanno dando battaglia. Tra queste anche il Sedegliano, le cui grandi manovre estive stanno fruttando ottimi risultati.
“Oltre le più rosee aspettative” dichiara il direttore sportivo dei biancazzurri Marco Colautti, uno dei tanti volti nuovi e mente dietro la squadra al momento seconda in classifica.
“Il presidente Sava mi ha chiamato quest’estate chiedendomi di dargli una mano e io ho accettato con entusiasmo, con la garanzia di avere carta bianca nel settore tecnico. Sono stato accolto benissimo da una dirigenza giovane e competente, una cosa non comune, e ho potuto portare a Sedegliano il mio know-how, sviluppato dopo 12 anni passati a collaborare con l’Udinese a stretto contatto con il paron Gianpaolo Pozzo, e alcuni dei miei profili preferiti”.
Tra questi, ovviamente, spicca il tecnico Simone Zompicchiatti, di cui Colautti tesse ampiamente le lodi: “Simone l’ho scelto io, è venuto qua dopo aver fatto tutta la trafila nello staff dell’Udinese. Sono convinto che farà strada perchè ha idee moderne, imposta la squadra sulle verticalizzazioni, sul recupero alto, sulla corsa. Inoltre, è un grande comunicatore: sa parlare con i ragazzi in maniera pacata ma anche autoritaria”.
Non è l’unica scelta firmata dal ds ad essersi rivelata vincente. Il bomber Vincenzo Madonna, ad esempio, sta letteralmente mettendo a ferro e fuoco la categoria, con 10 reti già a referto: “Vincenzo è un giocatore che con la Prima Categoria c’entra poco, a livello tecnico poteva fare i professionisti. Io ce l’avevo l’anno scorso a Lavariano e non ho esitato un momento a portarlo a Sedegliano, dove ha trovato la dimensione giusta ed è definitivamente sbocciato. Adesso fa davvero la differenza”.

E’ un Sedegliano che da tante soddisfazioni, quindi, al di là della battuta d’arresto di domenica scorsa a casa della capolista Teor, ma Colautti non vuole farne un dramma: “E’ stato un piccolo incidente di percorso, ma la squadra sta disputando un grande campionato. Poi perdere non fa mai piacere, certo, ma nel secondo tempo sinceramente c’eravamo solo noi in campo con un predominio netto. Loro sono stati bravi a sbloccarla su calcio di punizione, ma credo che già domenica possiamo ripartire alla grande”.
Nel prossimo weekend, infatti, i biancazzurri sono attesi dal sentitissimo derby casalingo con il Rivolto, terzo in graduatoria: “Sarà davvero un grande match, ma devo dire che tutto il girone nasconde belle sfide. Si vede in generale un bel calcio, intenso, con squadre molto organizzate. Ogni domenica i risultati sono incerti. Poi vedo tante squadre che non meritano la classifica che hanno, come la Fulgor e il Riviera, che mi hanno lasciato davvero una bella impressione. Credo che nel girone di ritorno queste e altre compagini verranno fuori”.
Chiosa doverosa sul calciomercato, ormai sempre più alle porte. Il direttore sportivo Colautti non chiude alla possibilità la tuffarsi nelle trattative: “La rosa è buona e nutrita, ci sono tutte le individualità necessarie per coprire l’intero campionato. Ovviamente, però, siamo vigili sul mercato e se si dovesse presentare l’opportunità giusta non ci tireremo certo indietro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/TSKO7Mc.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 25/11/2021
 

Altri articoli dalla provincia...





PROMO A - L'Ubf cambia lo staff tecnico

Rivoluzione all'Unione Basso Friuli: la dirigenza del club di Latisana, Pertegada e Ronchis ha deciso di sollevare dall'incarico lo staff tecnico della Prima squadra, ossia l'allenato...leggi
23/11/2021














Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08691 secondi