Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA B - Il Ragogna spegne un'Aurora mai nata

Meritata vittoria dei padroni di casa, che così proseguono nella loro scalata in classifica. L'undici di Bianchin è incappato nella classica giornata no

RAGOGNA - AURORA 2-0
Gol: al 12’ Matteo ANDREUTTI. Nel st al 38’ Alessandro LIZZI.

RAGOGNA (4-4-2): S.Lizzi 7, Minuzzo 7, Gerometta 7, A.Persello 8, N.Marcuzzi 7, Baldassi 7, A.Lizzi 7.5, Valoppi 7, S. Marcuzzi 7, M.Andreutti 7.5, Vidoni 7. A disposizione: Simonitto, Donolo, Buttazzoni, Martignon, Anastasia, Leonarduzzi, Patriarca, Ortis, Calderazzo.  All. Mickael PASCUTTINI.

AURORA REMANZACCO (4-3-3): Bovolon 6, Pradisitto 6 (Casaburi), Pellegrina 5.5  (Osalador 6), Boahen 6, Vakanda 6 Del Piccolo 5 (Fasano 5), Mussutto 5 (Leonof) , Buah 5 (Caporale 5), Verillo 5, Puddu 4.5, Romano 6. All. Marco BIANCHIN.

Arbitro: Federico CALO’ sez. di Udine 6,5.

Note - Tempo variabile, terreno allentato. All'84' espulso per doppia ammonizione Puddu. Angoli 5-6; recupero 2’ + 4’.

RAGOGNA Partita perfetta del Ragogna contro un'Aurora “mai nata” che incamera altri tre punti, e sono 9 nelle ultime tre giornate che la rilanciano in classifica dopo un avvio di campionato stentato. Un successo ampiamente meritato, quello dei rossoblù grazie a un gol per tempo, ma il bottino poteva essere più abbondante se S. Marcuzzi e A. Lizzi in due occasionalissime per parte non avessero tergiversato in area di rigore facendosi scappare il pallone al momento della finalizzazione.
Dopo un avvio problematico con gli ospiti che sfioravano la marcatura a freddo con Puddu il quale, solo davanti al portiere, lo superava ma la sua conclusione veniva respinta in prossimità della linea di porta da un difensore, il predominio territoriale dell’undici di Pascuttini è stato quasi totale.
Una difesa solida con Gerometta in cabina di regia, un centrocampo con capitan Persello, stile Tardelli, che imbastiva azioni su azioni per un mobile attacco dove primeggiava su tutti il grintoso e generoso A. Lizzi, sempre alla ricerca della giocata vincente.
Per l’undici di Bianchin parecchia confusione e con gli uomini di riferimento principali Puddu e Verillo in giornata da dimenticare. Bene invece i tre ragazzi di colore, per il resto tanto fumo e poca sostanza tanto che l’estremo di casa, a parte tre interventi di classe e due uscite, ha guardato la partita solo soletto tra i pali.
Le reti: al 12’ affondo di A. Lizzi che smista per Andreutti e il Duemila imbuca da sottomisura sulla destra di Bovolon. Nella tarda ripresa l’eurogol di A. Lizzi che, dopo aver incrociato un perfetto allungo sulla fascia destra dell’onnipresente e autentico  trascinatore Persello, si porta al limite e lascia partire un arcuato quanto preciso tiro di esterno destro con la sfera che va ad insaccarsi al sette alla sinistra di un impotente portiere ospite.
Al “Concil”in compagnia di due carismatici mister del calcio dilettantistico: le due “emme” del Pagnacco, Mittoni-Merlino, che alla fine del match all’unisono hanno così chiosato: “Ragogna sveglio e pimpante, successo limpido, Aurora nella classica giornata negativa”. (Di.Te.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/RkzWPx4.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 28/11/2021
 

Altri articoli dalla provincia...











UDINESE - Pablo Marì, il giramondo è qui

Avanti un altro. E ancora un difensore. Dopo qualche giorno di attesa e l’esito positivo delle visite mediche l’ Udinese ha infatti ufficializzato l’arrivo (prestito secco sino a fine stagion...leggi
20/01/2022








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13801 secondi