Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMA A - Vivai atomico. Reanese, l'orgoglio non basta

I padroni di casa spezzano l'equilibrio nel finale del primo tempo e poi finiscono per imporsi 5-0 sulla tenace formazione udinese, che avrebbe meritato almeno il gol della bandiera

VIVAI RAUSCEDO - REANESE 5-0
Gol: 41' C. Gaiotto (rig.), 50' Rossi, 63' Volpatti, 81' Moretti, 87' Bulfon

Per la Reanese ogni partita è come fosse sempre una finale e anche oggi la gara si presenta alquanto difficile ed infatti già al 4’ il Vivai si fa pericoloso con Rossi che, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, tira di prima intenzione sul palo lontano ma la sfera si spegne sul fondo. Rauscedo più incisivo in questo inizio di gara con gli ospiti che fanno fatica a farsi vedere presso la porta avversaria. Tuttavia, all’8’ è Mirabelli che fa tremare la retroguardia di casa con una conclusione da fuori area che Ponzani vede passare senza poter intervenire; il cuoio sfiora la traversa. Sulla ripartenza risponde il Vivai con C. Gaiotto che spara alto calciando da appena fuori area. Al 13’ ottima iniziativa di Gus che porta via palla dopo uno stop difettoso del difensore di casa, ma non è abbastanza deciso sul debole tiro che Ponzani raccoglie senza problemi.
Al 23’ super occasione per il Vivai con D'Agnolo E. che, da un calcio d'angolo battuto, si vede arrivare la palla sui piedi in area piccola e sferra un tiro di istinto ma è lesto Mansutti a respingere con i piedi. Diventa una sorta di arrembaggio l'inseguimento del Vivai al vantaggio, ma la Reanese, seppur soffrendo, riesce a contenere le incursioni dei padroni di casa. Al 29’un altro brivido per la Reanese grazie a una punizione dal limite per il Vivai di Gaiotto C. che colpisce non troppo bene e la palla termina sul fondo. Al 32’ contropiede per gli ospiti: Anastasia C. entra in area, ma è lesto D'Agnolo ad anticipare l'avversario e a rifugiarsi in angolo. Al 41’ è da un dubbio rigore assegnato al Vivai che i padroni di casa si portano in vantaggio con Gaiotto C. che trasforma il penalty spiazzando Mansutti.

Il secondo tempo inizia senza sostituzioni e senza novità sul piano del gioco: il Vivai pressa e costringe la Reanese a difendersi. Al 5’, da una punizione dalla trequarti, Rossi anticipa il difensore e spiazza Mansutti sul primo palo per la rete del 2-0. Al 15’ la Reanese sfiora il gol con Anastasia C. che, sugli sviluppi di un corner, colpisce di testa ma senza trovare lo specchio della port avversaria. Al 18’ il Vivai si porta sul 3-0 con Volpatti che dal limite dell'area lascia partire un tiro che, deviato da un difensore ospite, beffa Mansutti. Al 29’ Volpatti recupera palla in area, si libera dal suo difensore e conclude a colpo sicuro ma trova un Mansutti reattivo a evitare una nuova capitolazione. Che giunge pochi minuti dopo: D'Andrea sfrutta un errore ospite, recupera palla e calcia, il pallone rimbalza sulla traversa, arriva Moretti e non perdona, firmando il 4-0. La Reanese ci prova e Tonini, sugli sviluppi di un contropiede, dal limite dell'area lascia partire un potente tiro che esce di poco. Sulla ripartenza, al 42’ Bulfon, ottimamente lanciato, entra in area palla al piede e batte per la quinta volta Mansutti.
Onore ai ragazzi di Reana che, anche se escono dal campo sconfitti con 5 gol al passivo, hanno tentato sino alla fine di segnare la rete della bandiera che avrebbero meritato soprattutto per la tenacia che li ha contraddistinti per tutto l'incontro. Ora però a Reana si deve guardare avanti e, anche se la classifica parla chiaro, resta pur sempre ancora da disputare più di metà campionato e la speranza è l'ultima a morire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/ojoC07M.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/12/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



PORDENONE - Ciciretti ceduto al Como

Il Pordenone Calcio comunica di aver ceduto l’attaccante Amato Ciciretti al Como. Si tratta di un trasferimento in prestito sino a giugno 2022, con opzione a favore del ...leggi
26/01/2022
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,14454 secondi