Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


FEMMINILE - Il Tavagnacco ferma la capolista Como

Pari a reti bianche. In avvio Beretta chiude lo specchio della porta a Carravetta, poi le gialloblù se la giocano e vanno anche vicine alla rete. Risultato giusto

TAVAGNACCO-COMO   0 -0

TAVAGNACCO: Beretta, Sciberras, Rossi, Veritti (39’ st Martinelli), Toomey, Caneo (26’ st Zuliani), Tuttino, Grosso, Devoto (26’ st Milan), Ferin, Kongouli (39’ st Abouziane). Allenatore: Rossi.
A disposizione: Girardi, Donda, Gianesin, Pinatti.

COMO: Salvi, Roventi, Rizzon, Hilaj, Vergani, Picchi, Pastrenge (41’ st Bianchi), Beil (15’ st Mariani), Kubassova (15’ st Rigaglia), Caravetta (24’ st Cascarano), Di Luzio. Allenatore: De La Fuente.
A disposizione: Bettineschi, Dubini, Cecotti.

ARBITRO: Zago (sezione Conegliano)

NOTE -  Ammonite: Caneo e Mariani. Recupero: 3’ e 4’.

Concentrate, compatte e solide. Solo così le ragazze del Tavagnacco potevano fermare la capolista Como nel recupero della nona giornata di campionato. Una ottima risposta dopo la prova opaca di domenica scorsa contro il Cittadella. E’ un bel punto che inoltre significa porta inviolata, grazie anche al grande intervento di Beretta in avvio di gara su una conclusione velenosa di Carravetta. Da lì in avanti la retroguardia gialloblù è riuscita a contenere molto bene le lombarde non concedendo nulla. Mister Rossi, rispetto alle abitudini, arretra Grosso sulla linea delle centrocampisti, nel 4-3-3 sono Devoto e Kongouli gli esterni a supporto di Ferin. Dietro c’è spazio per Sciberras con lo spostamento di Toomey come terzino sinistro. Nel primo tempo quest’ultima soffre un po’ dato che le ospiti spingono molto nella sua zona di campo, ma non producono nulla al di là di un tiro al volo di Roventi che finisce alto. Tra le friulane la più pericolosa è Devoto alla mezz’ora, ma Rizzon è abile a respingere il tentativo mancino della numero 9 friulana. Un colpo di testa di Ferin bloccato da Salvi chiude il primo tempo.

Nella ripresa è la stessa centravanti gialloblù a procurarsi l’occasione quando salta due avversarie prima di cercare il secondo palo con una conclusione a giro; il pallone termina a lato di pochissimo. In due circostanze fra il 60’ e il 65’ è Kongouli (una delle migliori in campo) ad andare vicina al bersaglio prima con un destro fuori a conclusione di una azione personale e poi con un tiro-cross di sinistro sul quale non arriva nessuna compagna a correggere la traiettoria nello specchio della porta. Il Como al 78’ trova la rete quando su invito di Picchi, Roventi pesca l’angolino con un diagonale di destro, ma la bandierina del guardalinee si alza e segnala fuorigioco. Allo scoccare del 90’ è Zuliani a non arrivare in tempo su una bella sponda di Ferin per concludere a rete, ma lo 0-0 resta il risultato più giusto. Poco tempo per recuperare le forze; domenica arriva il Ravenna.  


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/12/2021
 

Altri articoli dalla provincia...





TORVISCOSA - Pittilino al timone anche in D

Squadra che vince non si cambia. Anzi, staff tecnico che vince non si cambia. E così il Torviscosa getta le basi per l'avventura in serie D, conquistata al termine di una cavalcata memo...leggi
26/05/2022














Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,15519 secondi